Home   >  Probiotici  >  Ridurre l'ansia regolando la...
14-08-2019

Ridurre l'ansia regolando la flora intestinale: 21 studi lo confermano

flore intestinale

Agire sui batteri intestinali permette di migliorare lo stato di stress di un individuo : questo è ciò che hanno appena concluso alcuni ricercatori dell'Università di Shanghai (1), analizzando 21 studi scientifici.

Cosa collega il microbiota intestinale e l'ansia?

L'ansia è uno dei sintomi più comuni nelle patologie mentali. Numerosi studi segnalano oggigiorno un importante legame tra il microbiota intestinale e l'ansia. Il microbiota intestinale, cos'è? Viene denominato anche flora intestinale : si tratta di un insieme di microrganismi che si trovano in un determinato momento nell'intestino, ad esempio nell'intestino tenue (o "piccolo intestino") e nel colon (o "intestino crasso"). Il microbiota è in costante movimento, attraverso il ciclo vitale dei microrganismi ma anche attraverso l'alimentazione, che apporta regolarmente nuovi elementi in questo equilibrio già instabile.

Sappiamo che quando la flora intestinale è perturbata, può avere delle conseguenze deleterie sullo stato mentale attraverso l'asse "intestino-cervello". Infatti l'intestino, grazie ai milioni di neuroni che lo compongono, riporta direttamente delle informazioni al cervello attraverso la produzione di neurotrasmettitori. I ricercatori hanno quindi cercato di saperne di più sull'efficacia di un'azione sul microbiota, passando in rassegna 21 studi. Questi studi approfondiscono le conseguenze sull’ansia dell'ingestione di probiotici (come lo psicobiotico Lactoxira), assunti tramite integratori alimentari o attraverso una dieta adattata ricca di probiotici naturalmente presenti negli alimenti stessi.

La risposta è chiara: la regolazione della flora intestinale attraverso un'alimentazione adeguata, abbinata a un integratore di probiotici, presenta degli effetti positivi sulla riduzione dell'ansia .

Qual è il ruolo dei probiotici nell'organismo?

I probiotici sono dei microrganismi che si trovano allo stato nativo nel corpo di ogni individuo fin dalla nascita: nell'intestino, sulla pelle, nell'area genitale, nella bocca... Sono spesso denominati come batteri "buoni", perché consentono di lottare contro i batteri "cattivi" e fanno della prevenzione per impedire che questi ultimi si stabiliscano nell'organismo e soprattutto nell'intestino.

È dimostrata la loro efficacia nella regolazione dello stress e nei disturbi dell'umore in generale. Sebbene abbiano un ruolo evidente per una digestione tranquilla agendo sul meteorismo, sulla costipazione o sulla diarrea, sono anche efficaci in altre patologie come la sindrome dell'intestino irritabile, le infezioni da helicobacter pylori (responsabile di alcune ulcere gastro-duodenali e altri tipi di cancro gastrico), le recidive di colite ulcerosa o pouchite o le infezioni vaginali

Quali sono le modalità di azione dei probiotici?

I probiotici agiscono in tre modi principali:

  1. L'azione sul sistema immunitario dell'intestino : i probiotici consentono di "rinforzare" un'immunità debole, che si riscontra soprattutto nei bambini piccoli o negli anziani. Regolano anche un'attività immunitaria a volte troppo importante, ad esempio in caso di una reazione allergica o di un'infiammazione dell'intestino che si riscontra in certe patologie infiammatorie come la malattia di Crohn o la rettocolite emorragica;
  2. L'azione sulla mucosa intestinale : la parete dell'intestino è ricoperta da una mucosa, che produce degli anticorpi o del muco protettivo. I probiotici favoriscono questi effetti benefici e svolgono un ruolo essenziale nell'equilibrio degli scambi tra l'intestino e il resto dell'organismo;
  3. L’azione antimicrobica : i probiotici si sostituiscono ai microrganismi patogeni, tramite un fenomeno di competizione. Ovvero, portando dei batteri "buoni" nella flora intestinale dominante, non patogena, si impedisce ancora di più ai batteri "cattivi" di proliferare.

I probiotici nell'alimentazione

Un'alimentazione equilibrata e soprattutto ricca di fibre, permette di regolare la flora intestinale in modo naturale. Un'alimentazione ricca di probiotici naturali aumenta questo effetto di regolazione.


Troviamo i probiotici in particolare negli alimenti fermentati :

  • negli yogurt, naturalmente ricchi di fermenti lattici. Sono ancora più raccomandati quando è indicato sulla loro confezione che contengono in particolare i seguenti fermenti: Lactobacillus bulgaricus, Streptococcus thermophilus, Lactobacillus acidophilus, Lactobacillus casei… ;
  • gli altri prodotti lattiero-caseari fermentati, come il formaggio in misura minore. Sono ricchi di batteri lattici, lattobacilli, bifidobatteri e alcuni streptococchi;
  • il miso, il tempeh o i crauti, così come tutti gli alimenti lattiero-caseari fermentati in generale.

I probiotici come integratore alimentare

Esistono anche dei probiotici in polvere o sotto forma di capsula, che permettono di rinforzare l'azione di un'alimentazione equilibrata apportando una grande quantità di microrganismi direttamente utilizzabili dall'organismo. Includono generalmente i probiotici più efficaci e adatti. I più comunemente citati e usati sono i batteri lattici e il lievito di birra (Saccharomyces cerevisiae).

Il vantaggio degli integratori alimentari risiede anche nel loro confezionamento: è importante scegliere delle capsule gastroresistenti. Infatti alcuni probiotici vengono distrutti dall'acidità dello stomaco e un'adeguata forma galenica consente loro di farsi strada verso l'intestino. Inoltre, alcuni integratori alimentari vengono arricchiti con alcuni composti (crusca di riso, fibre di acacia) che consentono un migliore assorbimento e una migliore digeribilità.

Da notare : i probiotici sono solo di passaggio nell'intestino: è quindi essenziale assumerli regolarmente per conservarne gli effetti. I probiotici si sono dimostrati efficaci: sono degli elementi indispensabili per l'organismo. Hanno anche il vantaggio di essere sicuri, anche se si consiglia sempre di consultare un medico prima di assumere un integratore alimentare a scopo terapeutico. Saranno ancora più efficaci associati a un'alimentazione equilibrata: la combinazione ideale per una flora intestinale armoniosa e per preservare la salute mentale.


Bibliografia scientifica

(1) Yang B, Wei J, Ju P, et al. Effects of regulating intestinal microbiota on anxiety symptoms: A systematic review. General Psychiatry. Vol. 32, 2019.

Ordinare prodotti
Lactoxira

La prima formula psicobiotica per combattere la depressione

www.supersmart.com
Mastic Gum 500 mg

Calma i dolori di stomaco e aiuta a controllare H.Pylori

www.supersmart.com
Saccharomyces boulardii 250 mg

Standardizzato 2 x 1010 CFU/g
Un probiotico utilizzato da alcuni decenni nel trattamento della diarrea.

www.supersmart.com
A découvrir aussi
19-11-2018
Una bomba nel vostro intestino
Un intestino non curato, popolato da batteri e funghi patogeni opportunisti e patogeni (in particolare Candida albicans ) e inquinato da cibo mal digerito rischia...
Più info
19-09-2016
Probiotici, molti effetti preventivi e curativi
I risultati clinici pubblicati negli ultimi quindici anni evidenziano i molteplici effetti benefici dei probiotici. Essi sembrano avere effetti preventivi e curativi, in particolare nei...
Più info
14-03-2017
Dermatite atopica: l'interesse dei prebiotici e dei...
Tra il 30% e il 40% della popolazione mondiale sarebbe colpita da un'allergia. Dalle molteplici cause, quest'ultima può manifestarsi in diverse forme, tra cui allergia...
Più info
Seguici
Selezioni la lingua scelta
itfrendeesnlpt

Gratis

Ti ringraziamo per la visita, prima di uscire

ISCRIVITI AL
Club SuperSmart
Ed approfitta
di promozioni esclusive:
  • Gratis: la pubblicazione scientifica settimanale "Nutranews"
  • Delle promozioni esclusive ai membri del club
> Continua