Home   >  Vitamine  >  Combattere l'inquinamento con delle...
14-11-2017

Combattere l'inquinamento con delle vitamine B?

inquinamento vitamine B Da diversi anni ormai sappiamo che la cattiva qualità dell'aria, come si può riscontrare nelle grandi metropoli, può influenzare negativamente la nostra salute. A brevissimo termine, sicuramente, alterando la variabilità della frequenza cardiaca1, ma anche a lungo termine, con un aumento significativo della mortalità per cancro o disturbi cardiovascolari2. Uno studio recentemente pubblicato nella rivista The Lancet va anche un po' oltre. Secondo i ricercatori, vivere sul ciglio di una strada trafficata è associato a una maggiore incidenza della malattia di Alzheimer. Per contrastare questi effetti dell'inquinamento atmosferico, legati principalmente alle polveri sottili, alcuni ricercatori hanno dimostrato l'interesse di sottoporsi a un' integrazione con vitamine B, e soprattutto le vitamine B6 e B123. Queste ultime limiterebbero gli effetti nocivi e immediatamente misurabili delle polveri sottili sul sistema nervoso autonomo e sul sistema cardiovascolare. Diversi meccanismi sarebbero coinvolti in questa protezione: la capacità delle vitamine B di ridurre i marcatori dell'infiammazione, ma anche la loro capacità di prevenire gli attacchi ossidanti delle polveri sul sistema cardiovascolare. Se si vive vicino a un'arteria stradale, potrebbe quindi essere utile prendere in considerazione l'integrazione. Soprattutto dal momento che un altro studio aveva precedentemente dimostrato che le persone che soffrivano di più dell'inquinamento atmosferico erano quelle con il più basso apporto di vitamine B4… Siccome non è sempre facile aumentare gli apporti con alimenti ricchi di vitamine del gruppo B senza aumentare contemporaneamente i loro apporti calorici, sono stati studiati alcuni integratori per fornire la gamma completa nella loro forma migliore: questo è il caso ad esempio della Coenzymated B Formula. Una soluzione semplice per gli abitanti delle città più esposti.


Bibliografia:
1- Zhong, J. et al. Cardiac Autonomic Dysfunction: Particulate Air Pollution Effects Are Modulated by Epigenetic Immunoregulation of Toll‐like Receptor 2 and Dietary Flavonoid Intake. Journal of the American Heart Association 4, e001423 (2015).
2- Brook, R. D. et al. Particulate matter air pollution and cardiovascular disease: An update to the scientific statement from the American Heart Association. Circulation 121, 2331–2378, doi: CIR.0b013e3181dbece1 (2010).
3- Jia Zhong, Letizia Trevisi et al. B-vitamin Supplementation Mitigates Effects of Fine Particles on Cardiac Autonomic Dysfunction and Inflammation: A Pilot Human Intervention Trial. Scientific Reports, 2017; 7: 45322 DOI: 10.1038/srep45322
4- Baccarelli, A. et al. Cardiac Autonomic Dysfunction: Effects from Particulate Air Pollution and Protection by Dietary Methyl, Nutrients and Metabolic Polymorphisms. Circulation 117 (2008).
Ordinare prodotto
Coenzymated B Formula

La gamma completa di vitamine B utilizzabili direttamente dall'organismo.

www.supersmart.com
A découvrir aussi
24-06-2019
La PEA, l'antidolorifico naturale universale
Meglio conosciuta con le iniziali PEA, la palmitoiletanolamide è un potente principio attivo naturale scoperto nel 1957. Fin dalla sua scoperta, questa sostanza è stata...
Più info
10-04-2019
Vitamina C: Linus Pauling aveva ragione?
Ti fideresti di un uomo che ha ricevuto due premi Nobel in due diverse categorie nel corso della sua vita? Molto probabilmente sì, soprattutto perché...
Più info
03-01-2018
Gli 8 segreti delle persone che non...
Ogni anno, le stesse persone sembrano superare miracolosamente le epidemie di influenza o di gastroenterite. In realtà, la fortuna non centra: è la qualità delle...
Più info
Seguici
Selezioni la lingua scelta
itfrendeesnlpt

Gratis

Ti ringraziamo per la visita, prima di uscire

ISCRIVITI AL
Club SuperSmart
Ed approfitta
di promozioni esclusive:
  • Gratis: la pubblicazione scientifica settimanale "Nutranews"
  • Delle promozioni esclusive ai membri del club
> Continua