Home   >  Digestione e comfort oro-gastrointestinale  >  Soffri di mal di...
25-07-2018

Soffri di mal di stomaco? Ecco la dieta che funziona

maux d’estomac Siete sempre più numerosi(e) a essere infastiditi(e) da degli episodi ricorrenti di reflusso gastroesofageo : alcuni studi recenti mostrano che il 40% della popolazione occidentale sarebbe ormai affetto da rigurgiti acidi, attacchi di singhiozzo e sgradevoli sensazioni di bruciore a livello del torace che solitamente accompagnano il reflusso.


E questa epidemia è più grave di quanto sembrava: il rivestimento esofageo non è assolutamente progettato per resistere ai succhi gastrici che fuoriescono dallo stomaco. Tale esposizione non richiede molto tempo per causare un'infiammazione, che quando diventa cronica provoca delle lesioni più o meno profonde dell'esofago (ulcere), un restringimento del suo diametro, o anche la sostituzione delle cellule del rivestimento con delle cellule che si sviluppano normalmente nell'intestino. Questo grande sconvolgimento (noto come esofago di Barrett) espone significativamente a una forma di cancro esofageo la cui incidenza sta esplodendo: è 6 volte più frequente oggi rispetto a 30 anni fa, superando anche il carcinoma a cellule squamose legato al tabacco.

Quale alimentazione può porre fine al reflusso?

Un team di ricercatori ha sviluppato 4 diversi tipi di diete basate sui dati della ricerca e sui rapporti di causa-effetto che sono stati identificati fino ad allora a livello nutrizionale.

Ognuna di queste diete è stata poi testata successivamente da 130 partecipanti affetti da reflusso, per un periodo di 2 settimane, al termine del quale hanno dovuto specificare se i loro sintomi fossero diminuiti (1). I risultati sono inequivocabili: con le diete 3 e 4, quasi tutti i partecipanti hanno percepito un netto miglioramento e molti hanno anche sperimentato una scomparsa totale dei sintomi del reflusso.

La dieta 3 è una dieta mediterranea molto povera di carboidrati. Sono pertanto esclusi i frutti e gli alimenti amidacei come il pane, la pasta o il riso.

Perché i ricercatori hanno selezionato questa dieta? Diversi studi recenti hanno evidenziato il legame tra il consumo di zuccheri, l'iperacidità gastrica e la capacità di una dieta a basso contenuto di carboidrati per aumentare il pH del lume gastrico (2-5). Il consumo di carboidrati può contribuire in modo significativo alla stimolazione delle cellule gastriche e alla produzione di acido cloridrico. Inoltre, la maggiore percentuale di grassi rispetto alla maggior parte delle diete abituali aiuta a stimolare il GIP, un ormone che inibisce la secrezione e la motilità gastrica.


Dieta 3


Colazione:

Yogurt bianco (light) 125 g
20 g di mandorle
1 bicchiere di latte parzialmente scremato

400 ml di acqua non gassata


Merenda: 2 yogurt bianchi

400 ml di acqua non gassata


Pranzo:

Lunedì: 100 g di broccoli, 200 g di petto di pollo, 100 grammi di melanzane
Martedì: 100 g di fagioli verdi, 150 g di peperoni pelati, 2 uova
Mercoledì : 200 g di zucchine, 2 scatolette di tonno da 50 g, 150 g di finocchio
Giovedì: 250 g di spinaci, 150 g di ricotta
Venerdì: 130 g di bresaola (carne di manzo), 100 g di broccoli, 100 g di zucchine
Sabato: 100 g di funghi, 100 g di cavolo, 350 g di acciughe
Domenica: 100 g di gamberetti, 350 g di calamari


400 ml di acqua non gassata


Merenda : 1 yogurt bianco, 20 g di mandorle

400 ml di acqua non gassata


Cena :

Lunedì: 300 g di barbabietole, 250 g di merluzzo
Martedì : 280 g di polpo, 150 g di peperoni, 150 g di zucchine
Mercoledì: 100 g di zucca, 200 g di prodotto lattiero-caseario
Giovedì: 200 g di peperoni verdi, 350 g di orata
Venerdì: 2 uova, 250 g di zucchine, 1 scatoletta di tonno da 50 g
Sabato: 240 g di vitello, 200 g di spinaci
Domenica: 350 g di salmone, 100 g di asparagi, 100 g di lattuga


250 ml di acqua non gassata


La dieta 4 è l'equivalente della dieta 3 a cui vengono aggiunti in modo equilibrato e distanziato degli alimenti acidi come il succo di limone, delle arance o dei pomodori privi di semi.


Perché i ricercatori hanno selezionato questa dieta? Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, gli alimenti acidi avrebbero un impatto piuttosto positivo sulla secrezione di acido gastrico. A differenza degli alimenti basici, non procurano un "benessere" immediato sul piano sintomatico, ma provocano una diminuzione della secrezione gastrica a lungo termine (6-7).

Finché sai perché queste diete funzionano, non ti serve seguirle alla lettera, tanto più che sono piuttosto difficili da mantenere nel tempo. La cosa più importante è aumentare l'assunzione di verdure fresche, ridurre la percentuale di carboidrati nell'alimentazione, non escludere gli alimenti acidi perché sono acidi ed evitare le bevande gassate.

Alcuni suggerimenti aggiuntivi per contrastare il reflusso

  • Se fumi, prova ancora a smettere: il tabacco rallenta la cicatrizzazione delle lesioni dell'esofago e interferisce con il funzionamento dello sfintere che controlla l'uscita delle sostanze acide dallo stomaco.
  • Fidatevi dei farmaci tradizionali e dei prodotti per la salute naturali come la radice di liquirizia. Stimola la produzione di muco da parte dello stomaco e previene l'aderenza del batterio Helicobacter pylori, che è la causa principale delle ulcere gastro-duodenali, al rivestimento dello stomaco. È stato inoltre dimostrato che l'estratto di buccia d'arancia stimola la motilità gastrica e protegge il rivestimento esofageo. Entrambi i composti si trovano nella formula eccellente Anti-Acid Reflux Formula.
  • Riduci il consumo di alcol : aumenta la secrezione acida nello stomaco e peggiora il reflusso in tutti i casi (ancora di più quando si beve a stomaco vuoto).
  • Inizia delle attività o delle tecniche di rilassamento in modo da poter allontanare rapidamente lo stress quando compare: anche quest'ultimo è uno dei principali colpevoli del reflusso.
  • Se sei in sovrappeso e non pratichi attività fisica regolarmente, provaci ancora: il sovrappeso aumenta il rischio di complicanze esofagee in caso di reflusso.
  • Mastica lentamente gli alimenti.
  • Non mangiare alimenti troppo caldi o troppo freddi.
  • Evita le bevande gassate e il caffè (a meno che non sia decaffeinato).

Bibliografia

  1. Ciro Langella, Daniele Naviglio, Marina Marino, Armando Calogero, Monica Gallo, New food approaches to reduce and/or eliminate increased gastric acidity related to gastroesophageal pathologies, Nutrition (Octobre 2018), Volume 54 , 26 – 32, https://doi.org/10.1016/j.nut.2018.03.002
  2. Wolosin JD, Edelman SV. Diabetes and the gastrointestinal tract. Clinical Diabetes 2000; 18(4):148.
  3. Austin GL, Thiny MT, Westman EC, Yancy WS, Shaheen NJ. A very low-carbohydrate diet improves gastroesophageal reflux and its symptoms. Digestive Diseases and Sciences 2006;51(8):1307–1312.
  4. Song JH, Chung SJ, Lee JH, Kim YH, Chang DK, Son HJ, Kim JJ, Rhee JC, Rhee PL. Relationship between gastroesophageal reflux symptoms and dietary factors in Korea. Journal of Neurogastroenterology and Motility 2011;17(1): 54–60
  5. Shon SM, Song CW, Koo JS, Choung RS, Shin JH, Kim YB, Chun HJ, Lee SW, ChoiJH, Kim CD, Ryu HS, Hyun JH. Gastroesophageal acid reflux according to different meals: flour cake vs rice cake. Kor J Neurogastroenterol Motil 2001;7(2):181–187.
  6. Orlando RC. The integrity of the esophageal mucosa. Balance between offensive and defensive mechanisms. Best Practice & Research Clinical Gastroenterology 2010; 24(6):873–882
  7. Coppolino G, Lucisano S, Rivoli L, Fuiano G, Villari A, Villari I, Leonello G, Lacquaniti A, Santoro D, Buemi M. Sevalamer hydrochloride, sevelamer carbonate and lanthanum carbonate: in vitro and in vivo effects on gastric environment. Therapeutic Apheresis and Dialysis 2015;19(5):471–476
Ordinare prodotto
Anti-Acid Reflux Formula

La combinazione naturale essenziale contro il reflusso

www.supersmart.com
A découvrir aussi
10-10-2016
Le incredibili virtù polivalenti della curcuma (2/2)
In India, la curcuma è utilizzata per trattare una serie di disturbi, tra cui problemi gastrointestinali, disturbi infiammatori, mal di testa, infezioni o raffreddori. È...
Piu info
22-02-2017
Lottare contro la stitichezza cronica e mantenere...
Al tempo di Luigi XIV, da sempre affetto da stitichezza, i medici che lo seguivano avevano preso l'abitudine di chiedere «Come state? » intendendo «Come...
Piu info
29-01-2018
Helicobacter Pylori: il batterio silenzioso che uccide...
Ogni anno, quasi 750.000 persone muoiono di cancro allo stomaco, uno dei cinque tipi di cancro più letali. Il motivo principale? Un batterio patogeno che...
Piu info
Seguici
Selezioni la lingua scelta
itfrendeesnlpt

Gratis

Ti ringraziamo per la visita, prima di uscire

ISCRIVITI AL
Club SuperSmart
Ed approfitta
di promozioni esclusive:
  • Gratis: la pubblicazione scientifica settimanale "Nutranews"
  • Delle promozioni esclusive ai membri del club
> Continua