Home   >  Cancro  >  Attivate i vostri geni...
03-11-2016

Attivate i vostri geni anti-cancro

Alcuni esperimenti condotti su dei topi hanno dimostrato che la loro durata di vita poteva essere prolungata del 45% attivando alcuni geni.

Ma, i geni considerati responsabili di tale allungamento della vita, sono presenti anche nell'essere umano, dove giocano ruoli identici.

Ciò significa che un essere umano potrebbe vivere, sotto certe condizioni, fino a un'età di 125 anni circa.

Bloccare l'insorgenza dei tumori

Questa strategia si basa su due azioni:
    1) bloccare l'insorgenza di tumori cancerosi;
    2) ritardare l'invecchiamento.
Per prevenire lo sviluppo del cancro, il cui rischio aumenta con l'età, è necessario attivare il gene P53, detto "Tumor Suppressor Gene" (gene soppressore del tumore), e il gene P16, che controlla anch’esso le mitosi (divisioni) cellulari anarchiche.

In una conferenza, Manuel Serrano, ricercatore presso il Centro nazionale spagnolo contro il cancro (CNIO), ha dichiarato: "Quando si attivano i geni P53 e P16 nei topi, l'incidenza del cancro è quasi ridotta a zero".

Vi dirò subito come attivare questi geni.

Ma per godere di una lunga vita, evitare il cancro non è sufficiente. Bisognerebbe anche rallentare l'invecchiamento.

Prolungare la durata della vita

Numerosi studi avevano già dimostrato la possibilità di prolungare la durata della vita di diverse specie, tra cui i mammiferi, agendo su dei geni specifici. Tuttavia, finora, queste tecniche consistevano nell'intervenire sull'embrione per modificare definitivamente il suo patrimonio genetico, un approccio ovviamente impraticabile nell'essere umano.

Ma un'altra équipe del Centro nazionale spagnolo di ricerca sul cancro (CNIO), diretta da María Blasco1, ha dimostrato che la durata della vita dei topi poteva essere aumentata nell’età adulta attraverso un trattamento unico, intervenendo direttamente sui geni dell'animale adulto. Questa terapia si è rivelata efficace e senza pericoli per i topi.

I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista medica EMBO Molecular Medicine. L'équipe del CNIO, in collaborazione con Eduard Ayuso e Fátima Bosch del Centro per le Biotecnologie animali e di terapia genica dell'Università Autonoma di Barcellona (UAB), hanno trattato dei topi di età compresa tra uno e due anni, ottenendo un effetto "ringiovanente" in entrambi i casi, secondo gli autori2.

I topi di un anno hanno vissuto il 24% più a lungo in media e quelli di 2 hanno vissuto il 13% più a lungo. In più, questa terapia ha permesso un miglioramento netto della salute degli animali, ritardando la comparsa delle malattie legate all'età, come l'osteoporosi e l'insulino-resistenza, e i problemi di coordinazione neuromuscolari.

Questa terapia genica consisteva nell'introdurre nuovi geni dell'enzima telomerasi. La telomerasi ripara le estremità dei cromosomi, chiamati telomeri, che vengono utilizzati in ogni divisione cellulare. Insomma, la telomerasi fa "tornare indietro nel tempo" l'orologio biologico, ritardando l'invecchiamento cellulare e l'apoptosi (morte cellulare).

"Questo studio dimostra che è possibile sviluppare una terapia genica anti-invecchiamento che agisce sulla telomerasi, senza aumentare l'incidenza del cancro", affermano gli autori.

Favorire naturalmente la vostra telomerasi e i vostri geni oncosoppressori

Attivare i geni oncosoppressori e la telomerasi si può fare oggi nei topi attraverso delle terapie geniche.

Forse questo sarà presto possibile negli esseri umani, ma non ne sappiamo ancora niente.

Tuttavia, esistono dei prodotti naturali che potrebbero contribuire a ottenere gli stessi effetti, per esempio:
    - il bupleuro (Bupleurum falcatum), una pianta che appartiene alla famiglia delle Apiaceae, che ha la proprietà di attivare il gene P16 oncosoppressore;
    - il resveratrolo, un composto protettore prodotto dall'uva rossa (e qualche altra pianta) per difendersi dai parassiti, attiva il gene P53;
    - l'astragaloside IV, un composto presente in quantità infinitesimali nella radice d'Astragalo (Astragalus membranaceus), utilizzata nella medicina tradizionale cinese, ha la capacità molto particolare di attivare la telomerasi e così di rallentare l'accorciamento dei telomeri, allungando la durata della vita cellulare.
.

Il Bupleurum falcatum attivatore del gene P16

Il Bupleurum falcatum, o bupleuro, è comunemente considerato un disintossicante cellulare che aiuta a combattere le infezioni croniche e gli stati infiammatori (in particolare le epatiti).

Più recentemente, il Bupleurum ha visto aumentare la sua popolarità a seguito dei risultati ottenuti nel trattamento del cancro. I suoi principi attivi sono le saikosaponine A, B, C e D.

Tra queste c'è la forma A particolarmente interessante ma rarissima. Infatti, questo glicoside triterpenico è una forma molto rara e costosa da ottenere, poiché bisognerebbe consumare 50 grammi di Bupleurum per ottenere 4 mg di saikosaponina A. È quindi per attivare questo gene P16, il gene oncosoppressore, che è stata selezionata e isolata questa nuova sostanza di origine vegetale.

Diversi studi hanno dimostrato l'effetto immunosoppressivo della saikosaponina A3. Infatti, in un certo senso dose-dipendente, essa inibisce significativamente la proliferazione e l'attivazione delle cellule T e induce l'apoptosi (morte cellulare) delle cellule cancerose per via mitocondriale4.

I ricercatori cinesi hanno anche scoperto che i topi portatori di tumori variabili, la cui dieta era stata arricchita con saikosaponina A, avevano una maggiore longevità rispetto ai topi sani!

Questa ricerca animale emozionante ha già permesso lo sviluppo di trattamenti sull'uomo nei reparti oncologici di diversi ospedali cinesi.

Il resveratrolo per attivare il gene P53

Il resveratrolo e i suoi derivati attivano il gene P535, 6. Il resveratrolo è un composto protettivo prodotto dall'uva rossa (e da qualche altra pianta) per difendersi contro i parassiti.

Alcuni ricercatori della Harvard Medical School e i laboratori di ricerca Biomol hanno dimostrato che il resveratrolo attiva nel lievito un "gene di longevità", aumentando la durata della vita dell'80%. I suoi effetti imitano quelli della restrizione calorica, l'unico modo provato per aumentare la durata massima della vita. Il resveratrolo attiva, come la restrizione calorica, dei geni "sirtuini" (SIR o silent information regulator protein)7. Il lievito trattato con resveratrolo viveva circa 38 generazioni contro solamente 19 per il lievito non trattato.

Uno studio austriaco ha dimostrato che il resveratrolo bloccava lo sviluppo di metastasi ossee in certi tipi di tumori. Altri studi hanno dimostrato che permetteva di migliorare, in alcuni casi, i risultati della chemioterapia. Contrariamente a molti farmaci, il resveratrolo non distrugge le cellule sane ma le protegge.

Sfortunatamente, non c'è quasi più resveratrolo nell’uva rossa a causa dell'utilizzo generalizzato dei pesticidi, laddove ne conteneva circa 8-10 mg per litro. Potete tuttavia comprare il resveratrolo estratto direttamente dall'uva rossa di colture biologiche, mantenendo l'equilibrio naturale di tutti i suoi principi attivi: polifenoli, flavonoidi, antociani e oligoproantociani (OPC).

L'astragaloside IV per attivare la telomerasi

L'astragaloside IV è presente in quantità infinitesimali nella radice d'Astragalo (Astragalus membranaceus), una pianta ben nota nella medicina tradizionale cinese, prescritta per centinaia di anni come tonico per evitare l'indebolimento dei malati e proteggerli dalle infezioni.

Recenti ricerche hanno dimostrato che l'astragaloside IV ha la capacità molto particolare di attivare la telomerasi e così rallentare l'accorciamento dei telomeri, allungando la durata della vita cellulare.

Uno studio pilota recentemente pubblicato ha esaminato gli effetti di un estratto d'Astragalus membranaceus, attivatore della telomerasi, sviluppato e brevettato dalla Geron Corporation. Questo studio è durato un anno. I soggetti hanno ricevuto un "pack" di integratori alimentari oltre all'attivatore della telomerasi.

L'attività della telomerasi è stata misurata nelle colture cellulari. I risultati hanno dimostrato che l'estratto brevettato attiva moderatamente la telomerasi nei cheratinociti, nei fibroblasti e nelle cellule immunitarie in coltura.

In un sottogruppo di soggetti, la distribuzione della lunghezza dei telomeri nei leucociti è stata misurata all'inizio dello studio e dopo dodici mesi. Sebbene la lunghezza media dei telomeri non aumentasse, è stata osservata una significativa riduzione della percentuale dei telomeri

Protocollo

Anche se non si dispone della prospettiva necessaria per stabilire un protocollo rigoroso di somministrazione, ci si può basare su:
    - un'assunzione giornaliera di 40 mg di resveratrolo;
    - un'assunzione di saikosaponina A in dose di 4 mg la sera e di astragaloside IV al mattino;
- precauzioni per l'uso: siccome la saikosaponina A è un vasodilatatore, paragonabile alla niacina, le persone che utilizzano dei vasodilatatori coronarici, le donne in gravidanza e in allattamento dovranno astenersi dall'utilizzo della saikosaponina A.

------------------------------
1-Maria A. Blasco, Bruno M., Bernardes de Jesus : CNIO scientists successfully test the first gene therapy against ageing‐associated decline. Fundación Centro Nacional de Investigaciones oncológicas Carlos III.
2-http://www.sciencedaily.com/releases/2012/05/120514204050.htm
3-Wu W. S., Hsu H. Y. : Involvement of p-15(INK4b) and p-16(INK4a) gene expression in saikosaponin A and TPA-induced growth inhibition of HepG2 cells. Biochemical and biophysical research communications. Biochem Biophys. Res. Commun. 2001 Jul.; 13;285(2):183-7.
Yano H., Mizoguchi A., Fukuda K., Haramaki M., Ogasawara S., Momosaki S., Kojiro M. The herbal medicine sho-saiko-to inhibits proliferation of cancer cell lines by inducing apoptosis and arrest at the G0/G1 phase. Cancer research. Cancer Res.1994 Jan. 15;54(2): 448-54.
4-Sun Y., Cai T. T., Zhou X. B., Xu Q. : Saikosaponin A inhibits the proliferation and activation of T cells through cell cycle arrest and induction of apoptosis. International immunopharmacology. Int. Immunopharmacol. 2009 Jul.; 9(7-8):978-83. doi: 10.1016/j.intimp.2009.04.006. Epub 2009 Apr 16.
5-Carcinogenesis (1999) 20 (2): 237-242. doi: 10.1093/carcin/20.2.237
6-Life Sciences, Volume 72, Issue 1, 22 November 2002, Pages 23–34
7-Howitz K.T. et al. Small molecule activators of sirtuins extend saccharomyces cerevisiae lifespan. Nature. 2003 Sep 11; 425(6954): 191-6.
8-Ulsperger E et al, resvératrol pretreatment desensitises AHTO-7 human osteoblasts to growth stimulation in response to carcinoma cell supermatants. Intl J Oncol, 1999;15:955-99
9-Harley Calvin B. et al., A natural product telomerase activator as part of a health maintenance program. Rejuvenation Research. Online ahead of print: September 7, 2010. Doi: 10.1089/rej.2010.1085.
Ordinare prodotti
Astragaloside IV 98%

Una formula avanzata anti-invecchiamento assolutamente eccezionale!

www.supersmart.com
Resveratrol Synergy

Nuova formula più potente, con fisetina
Migliora i biomarcatori dell'invecchiamento e favorisce l'espressione dei geni e della longevità.

www.supersmart.com
Saikosaponin A 4 mg

Questo nuovo disintossicante cellulare a target genetico potrebbe allungare la vita attivando il gene p16, soppressore tumorale.

www.supersmart.com
A découvrir aussi
25-07-2016
Questa scoperta potrebbe farvi guadagnare 10, 20...
La ricerca sulla longevità umana ha compiuto un passo storico.Ignorato dai media occidentali, gli scienziati russi hanno sviluppato una sostanza che può prolungare la durata...
Più info
02-09-2016
La scoperta sorprendente di un ricercatore russo...
Nel 1947, lo scienziato russo Nicolaï Lazarev ha notato l'esistenza di una classe di piante che, se consumate dagli esseri umani, aumentano la resistenza a...
Più info
02-08-2016
PQQ può ringiovanire le nostre cellule
Il primo integratore nutritivo anti-età che stimola e genera mitocondri nuovi, assicurando la longevità di tutte le cellule. Cosa sono i mitocondri? I mitocondri sono...
Più info
Seguici
Selezioni la lingua scelta
itfrendeesnlpt

Gratis

Ti ringraziamo per la visita, prima di uscire

ISCRIVITI AL
Club SuperSmart
Ed approfitta
di promozioni esclusive:
  • Gratis: la pubblicazione scientifica settimanale "Nutranews"
  • Delle promozioni esclusive ai membri del club
> Continua