Home   >  Alzheimer (malattia di)  >  Una combinazione totalmente inedita...
06-02-2019

Una combinazione totalmente inedita per prevenire il morbo di Alzheimer e il declino cognitivo

declino cognitivo A dicembre 2018, abbiamo pubblicato un articolo intitolato " Elimina l’“immobilità” che ha invaso il tuo cervello " dimostrando l'importanza degli acidi grassi omega 3 per la conservazione del cervello e l'ottimizzazione delle funzioni cognitive durante l'invecchiamento.


Leggendolo, hai imparato diversi punti fondamentali:


  • L'organismo utilizza gli omega 3 di origine alimentare per produrre dei grassi speciali (dei fosfolipidi).
  • Questi grassi speciali vengono incorporati nelle membrane cellulari, soprattutto a livello del cervello, e così facendo, le rendono più flessibili, più fluide.
  • La fluidità delle membrane è indispensabile per il buon funzionamento della comunicazione nervosa: permette di ottimizzare la trasmissione delle informazioni di neurone in neurone (durante un fenomeno chiamato trasmissione sinaptica).
  • A causa di diversi fattori recenti (calo del consumo di frutta a guscio e pesci, aumento drastico del consumo di omega 6), le nostre membrane sono sempre più carenti di omega 3 e diventano rigide.
  • Questa rigidità accelera il declino cognitivo interrompendo la continuità delle informazioni nervose.
  • L'integrazione con omega 3 consente, in soli pochi mesi, un'incorporazione progressiva nelle membrane cellulari per ritrovare una maggiore fluidità.

Un nuovo studio presentato in una recente conferenza mostra che questa incorporazione nelle membrane cellulari non si svolge sempre in modo ottimale. In alcune persone, ad alto rischio di morbo di Alzheimer, c'è una fase nel processo che non funziona bene: la produzione di grassi speciali contenenti omega 3. Infatti, gli acidi grassi omega 3 non si integrano direttamente nelle membrane cellulari: devono prima essere assemblati con altri componenti per formare i fosfolipidi, i grassi in grado di insinuarsi nelle membrane. E questo assemblaggio avviene a livello del fegato!


Il team di ricercatori dell'Università della Pennsylvania ha mostrato che nelle persone affette da declino cognitivo lieve, da problemi di memoria o inizio del morbo di Alzheimer, la produzione di alcuni di questi fosfolipidi (compresi i plasmalogeni, indispensabili per il buon funzionamento del tessuto nervoso) era "difettosa". Normalmente, questi grassi (che contengono i preziosi omega 3) lasciano il fegato e raggiungono il cervello attraverso i vasi sanguigni. Ma nei casi sopra citati, i ricercatori hanno trovato dei livelli circolanti anormalmente bassi, segno che la produzione a livello del fegato è alterata.


Per uno degli autori, questo calo della produzione deriva probabilmentedall'invecchiamento : " con l'età, il fegato potrebbe non produrne in quantità sufficiente ". Ma diversi fattori possono influenzare il suo invecchiamento! Alcune malattie come il diabete e l'obesità costringono il fegato a lavorare più attivamente, per metabolizzare gli acidi grassi, con conseguente "affaticamento" prematuro. È anche probabile che alcune persone abbiano dei geni che li predispongano a una più rapida alterazione del metabolismo lipidico nel fegato e questi geni sono inoltre associati al morbo di Alzheimer. In queste persone, l'integrazione con omega 3 funziona meno bene poiché il fegato non è in grado di utilizzare tutte le risorse preziose che gli vengono fornite. Una parte degli omega 3 ingeriti non arriverà mai quindi fino al cervello.

Questi risultati e le loro implicazioni aprono un campo di ricerca completamente nuovo per lo sviluppo di approcci nutrizionali di prevenzione del morbo di Alzheimer e del declino cognitivo in generale. Incoraggiano sempre un'integrazione con omega 3 (il DHA potrebbe dimezzare il rischio di morbo di Alzheimer grazie al rinnovo delle membrane biologiche (1-2)), ma si consiglia di associare degli accorgimenti che possano favorire la funzionalità epatica.


Nel mondo dell'integrazione, elenchiamo 3 integratori alimentari di grande interesse per ottimizzare la salute del fegato:


  • L’estratto di cardo mariano (noto anche come carciofo selvatico) standardizzato in silimarina. È questa molecola che presenta delle notevoli proprietà antiossidanti ed epatoprotettive.
  • L'estratto di Picrorhiza kurroa standardizzato in kutkin, uno stimolante della rigenerazione epatica. I due estratti sono associati con altre sostanze di interesse per il fegato nella famosa formula Liver Support Formula.
  • La colina, una sostanza nutritiva essenziale generalmente inserita nella classe delle vitamine del gruppo B, che presenta sia eccezionali proprietà epatoprotettive sia la particolarità di favorire la funzione cognitiva! Un candidato perfetto per integrare tutti gli ultimi risultati della ricerca e ufficialmente riconosciuta dall'EFSA per l'ottimizzazione della funzionalità epatica...

Questi 3 ingredienti naturali rappresentano quindi delle piste molto promettenti per supportare il fegato e, con l'effetto di rimbalzo, per lottare contro il declino cognitivo. Accompagnano perfettamente un trattamento con omega 3 progettato per rafforzare la funzione cognitiva.


La combinazione suggerita (per almeno 3 mesi):
Da 2 a 4 capsule al giorno di CDP Choline 250 mg.
3 softgel di Super Oméga-3 al giorno ai pasti.
Per le persone colpite o a rischio, 3 capsule aggiuntive di Liver Support Formula al giorno.


Lo studio principale dell'articolo:
Alzheimer's Association International Conference® 2018 24-Jul-2018 Alzheimer's disease risk impacted by the liver, diet


Altri riferimenti bibliografici

  1. S. C. Cunnane, M. Plourde, F. Pifferi et M. Bégin, « Fish, docosahexaenoic acid and Alzheimer's disease », Progress in Lipid Research, vol. 48,‎ 1er septembre 2009, p. 239–256
  2. Martha Clare Morris, Denis A. Evans, Julia L. Bienias et Christine C. Tangney, « Consumption of fish and n-3 fatty acids and risk of incident Alzheimer disease », Archives of Neurology, vol. 60,‎ 1er juillet 2003, p. 940–946
Ordinare prodotti
CDP Choline 250 mg

Protegge i neuroni e stimola la sintesi dell'acitelcolina

www.supersmart.com
Super Omega 3 - 500 mg

EPA e DHA : uno dei prodotti piu naturali, puri, potenti e stabili nel mercato

www.supersmart.com
Liver Support Formula

Nuova formula migliorata e rinforzata
Sostiene naturalmente la funzione epatica

www.supersmart.com
A découvrir aussi
21-02-2018
Morbo di Alzheimer: un nuovo percorso terapeutico...
Attualmente non esiste alcun trattamento che permetta di guarire il morbo di Alzheimer. Si tratta di un'osservazione dura e difficile da far ascoltare alle 1.2...
Più info
07-08-2017
Le nuove speranze per contrastare lo sviluppo...
A fianco dei complementi classici (acetil-L-carnitina, acido alfa lipoico, omega-3, tè verde, curcuma, Ginkgo biloba), compaiono delle molecole nuove per preservare le facoltà cognitive. Agendo...
Più info
06-03-2019
Salute: le virtù inaspettate dei funghi
140.000, è il numero di funghi diversi stimati sulla superficie del nostro pianeta 1 . Tuttavia, solo il 10% di loro sono attualmente noti e...
Più info

Gratis

Ti ringraziamo per la visita, prima di uscire

ISCRIVITI AL
Club SuperSmart
Ed approfitta
di promozioni esclusive:
  • Gratis: la pubblicazione scientifica settimanale "Nutranews"
  • Delle promozioni esclusive ai membri del club
> Continua