Home   >  Cuore e circolazione sanguigna  >  Non tutte le forme...
12-01-2015

Non tutte le forme di vitamina E hanno gli stessi effetti benefici

Vitamina E La vitamina E è stata scoperta nel 1922, ma solo nel corso degli ultimi dieci anni si è iniziato a comprendere che essa non era un singolo e unico componente. Vitamina E è, infatti, il nome di una famiglia che comprende alfa, beta, gamma e delta tocoferoli, nonché alfa, beta, gamma e delta tocotrienoli. Un gran numero di integratori alimentari contengono principalmente l'alfa-tocoferolo, il che potrebbe far credere che esso da solo sia sinonimo di vitamina E. Recenti studi mostrano che anche l'attività di altri componenti della vitamina E sono molto importanti per la salute.
Inizialmente la vitamina E è stata identificata come una sostanza vitale per la riproduzione. Oggi essa è considerata un nutriente essenziale, coinvolta in numerosi sistemi biologici, inclusi i meccanismi di difesa contro l'ossidazione, il sistema cardiovascolare e neuromuscolare, nonché la regolazione della crescita cellulare.

Alfa o gamma tocoferolo

Diversi grandi studi hanno dimostrato gli effetti benefici dovuti all'assunzione di vitamina E per la riduzione dell'insorgenza di malattie cardiovascolari e di morte per infarto. Altri studi non hanno mostrato tali risultati. Queste differenze possono essere attribuite al fatto che l'alfa-tocoferolo sia stato studiato in modo isolato, il gamma-tocoferolo e i tocotrienoli non sono stati presi in considerazione.

Questo potrebbe anche spiegare il motivo per cui la vitamina E, che troviamo negli alimenti, riduce in modo più efficace il rischio di morte per malattie cardiovascolari rispetto ai supplementi di alfa-tocoferolo. Gli alimenti forniscono un più ampio spettro della famiglia della vitamina E.
Inoltre gli studi indicano che alte dosi di integratori di alfa-tocoferolo riducono significativamente l'assorbimento di gamma-tocoferolo e gli effetti dei tocotrienoli. Un gruppo di ricercatori ha osservato che somministrando quotidianamente a dei volontari (di età compresa tra i 30 e i 60 anni) 1200UI di alfa-tocoferolo sintetica per otto settimane, il livello di gamma-tocoferolo plasmatico, rispetto ai valori di inizio studio, diminuisce dal 30 al 50% in tutti i soggetti. Questi risultati sottolineano l'importanza di scegliere integratori alimentari contenenti quantità equilibrate dei diverse componenti attivi della vitamina E.

Un particolare ruolo nelle malattie cardiovascolari

Uno studio svedese ha constatato che pazienti affetti da malattia cardiovascolare coronarica avevano livelli di gamma-tocoferolo inferiori rispetto a soggetti sani della stessa età, mentre il loro rapporto alfa/gamma tocoferolo era superiore.

Il consumo1 alimentare di vitamina E, ma non di supplementi di alfa-tocoferolo, è stato associato a una minore mortalità per ictus o infarto in un'ampia coorte (circa 35000 persone) di donne in menopausa. È anche noto che il consumo regolare di noci, particolarmente ricche di gamma-tocoferolo, riduce la mortalità dovuta a patologie cardiovascolari.
Studi sugli animali inoltre hanno fornito dati interessanti sul probabile ruolo di gamma-tocoferolo nella protezione cardiovascolare.

Nei ratti, un'integrazione di gamma-tocoferolo provoca una riduzione di coaguli di sangue maggiore rispetto all'alfa-tocoferolo. Bisogna tuttavia ricordare che l'integrazione con gamma-tocoferolo aumenta sia i livelli di gamma-tocoferolo sia i livelli di alfa-tocoferolo. Durante la procedura ex vivo il gamma-tocoferolo inibisce più efficacemente la perossidazione lipidica, l'ossidazione delle LDL e la generazione di perossido. Analogamente, stimola più efficacemente l'espressione e l'attività della superossido dismutasi. 2
L'alfa e il gamma-tocoferolo aumentano la produzione di ossido nitrico (l'ossido nitrico dilata i vasi sanguigni), aumentando l'attività della sintesi endoteliale dell'acido nitrico. Solo il gamma tocoferolo stimola l'espressione della proteina di questo enzima essenziale.

Un potente antiossidante

L'alfa-tocoferolo è da tempo riconosciuto come un importante antiossidante. La ricerca ha mostrato che la gamma completa di vitamina E è molto più efficace. Le diverse forme di vitamina E esercitano degli effetti complementari contro i radicali liberi.
Insieme possono combattere uno spettro molto più ampio di radicali liberi rispetto all'alfa-tocoferolo preso singolarmente. In una certa misura, l'alfa-tocoferolo può inibire la produzione di radicali liberi. Inoltre il gamma-tocoferolo è in grado di immobilizzare e rimuovere i radicali liberi altamente tossici come il perossido di azoto. Il gamma tocoferolo può proteggere le cellule dagli effetti mutageni e cancerogeni di molecole reattive molto pericolose.

Un effetto protettivo contro il cancro

L'efficacia del gamma-tocoferolo di inibire la crescita di cellule tumorali nella prostata è maggiore rispetto a quella dell'alfa-tocoferolo. In uno studio che confronta gli effetti inibitori dell'alfa-tocoferolo sintetico e del gamma-tocoferolo naturale, riguardo la crescita di cellule cancerose della prostata, è stato dimostrato che il gamma-tocoferolo è efficace a una concentrazione 1000 volte inferiore rispetto a quella dell'alfa-tocoferolo sintetico3.
In uno studio prospettico, gli uomini con livelli plasmatici più alti di gamma-tocoferolo presentavano, rispetto a quelli con livelli più bassi, un quinto del rischio di contrarre il cancro alla prostata. Inoltre, l'effetto protettivo del selenio e dell'alfa-tocoferolo è stato rilevato solo in presenza di elevati livelli di gamma-tocoferolo.4

I tocotrienoli

I tocotrienoli sono un gruppo di composti naturali di vitamina E che per certi aspetti mostrano caratteristiche biologiche simili alle loro molecole sorelle, i tocoferoli, e per altri aspetti mostrano delle diversità. Gli alimenti ricchi di tocotrienoli comprendono riso, farina d'avena, olio di palma e orzo.

Analogie e differenze

La differenza fondamentale nella struttura chimica dei tocoferoli e dei tocotrienoli risiede nella disposizione degli atomi sostitutivi collegati a un anello cromanolo e nel fatto che la lunga catena idrocarburica attaccata a questo anello sia satura o insatura. I tocoferoli sono caratterizzati da una catena idrocarburica completamente satura, mentre i tocotrienoli presentano una catena idrocarburica parzialmente insatura.
Ogni tocotrienolo presenta un anello cromanolo identico a quello del tocoferolo corrispondente, e ciò spiega perché siano anche ottimi antiossidanti.
Molti studi hanno dimostrato che i tocotrienoli hanno importanti effetti benefici che le altre forme di vitamina E non possiedono.

Crescita cellulare e attività anti-tumorale

Studi di laboratorio indicano che i tocotrienoli possono influenzare la crescita e/o la proliferazione di alcuni tipi di cellule tumorali umane. Studi in vitro e sugli animali, riguardo l'azione dei tocotrienoli sulle cellule tumorali, mostrano che i tocotrienoli inibiscono molto più efficacemente la crescita delle cellule tumorali rispetto ai tocoferoli.
Uno studio5 dimostra che, nei ratti, l'integrazione a lungo termine con tocotrienoli derivati dalla palma riduce l'impatto delle sostanze cancerogene. Dopo l'esposizione a tossine epatiche, un gruppo di ratti ha ricevuto un'alimentazione con integrazione di tocotrienoli, mentre un altro gruppo di animali ha ricevuto un'alimentazione normale.
I dieci ratti alimentati normalmente ed esposti alle tossine hanno sviluppato un cancro del fegato durante i nove mesi di studio. Al contrario, solo uno dei sei ratti trattati con l'integrazione di tocotrienoli ha sviluppato noduli tumorali.
Diversi studi in vitro hanno valutato la capacità dei tocotrienoli di inibire la crescita di cellule umane del tumore al seno. Diversi tipi di cellule tumorali del seno sono state identificate a seconda che esse avessero o meno il recettore degli estrogeni nelle loro membrane cellulari. I tocotrienoli inibiscono la crescita delle cellule tumorali del seno con e senza recettori per gli estrogeni.
La ricerca ha anche dimostrato un effetto sinergico dei tocotrienoli e del tamoxifene, un farmaco anti-estrogeno comunemente utilizzato nel trattamento del cancro.

Se, come i risultati di questi studi indicano, i tocotrienoli agiscono effettivamente sulle cellule tumorali attraverso un percorso indotto da recettori non-estrogeni, i tocotrienoli potrebbero essere utili per il trattamento di cellule tumorali del seno resistenti agli agenti terapeutici anti-estrogenici.
Ad Austin, negli Stati Uniti, un gruppo di ricerca dell'Università del Texas, guidato dal dottor Kimberly Kline, conferma i primi risultati6 ottenuti in un gruppo canadese che mostrano come i tocotrienoli rallentino la crescita delle cellule umane del tumore al seno.. 7
Questo studio ha dimostrato che i tocotrienoli e l'RRR-delta-tocoferolo di origine naturale inducono la morte di tali cellule tumorali. Gamma-tocotrienoli e delta-tocotrienoli sono stati i più efficaci. Il gruppo del Dr. Najla Guthrie dell'Università di Ouest e di Ontario in precedenza aveva mostrato un effetto simile per il tocotrienolo addizionato con una miscela di tocoferoli, mentre l'alfa tocoferolo da solo risultava inefficace.

Inoltre sono stati studiati gli effetti dei tocotrienoli sulle altre tipologie di cellule tumorali. I tocotrienoli, e più particolarmente i gamma e delta tocotrienoli, sono risultati i più efficaci in un gruppo di componenti testati per la loro capacità di inibire la crescita di cellule tumorali di derivazione murina.8

Tocotrienoli e colesterolo

I tocotrienoli, a differenza dei tocoferoli, hanno un effetto benefico sul metabolismo del colesterolo. Studi condotti su numerose tipologie di colture cellulari hanno mostrato che i tocotrienoli, e in particolare il gamma-tocotrienolo, inibiscono la produzione di colesterolo. Essi sembrano agire su un enzima specifico, chiamato 3-idrossi-3-metilglutaril-coenzimaA reduttasi (HMG-CoA) coinvolto nella produzione di colesterolo nel fegato.9 I tocotrienoli inibiscono la produzione di tale enzima con il risultato di una minore produzione di colesterolo nel fegato. Ciò può portare a una riduzione dei livelli di colesterolo plasmatici. I ricercatori hanno esaminato negli esseri umani gli effetti sui livelli di colesterolo di un preparato ricco di tocotrienoli.

Essi hanno constatato che, nei soggetti con alti livelli di colesterolo, i tocotrienoli sono notevolmente diminuiti. 10 In uno studio incrociato in doppio cieco condotto su 25 pazienti caratterizzati da elevati livelli sierici di lipidi, la somministrazione giornaliera di quattro capsule da 50mg di tocotrienoli miscelati con olio di palma provoca, dopo 8 settimane di trattamento, una riduzione significativa dei livelli di colesterolo totale e di colesterolo LDL (rispettivamente del 15% e 8%). Non è stato osservato alcun cambiamento nel gruppo di controllo che ha ricevuto l'olio di mais.11

Benefici per la salute cardiovascolare

Una delle scoperte più interessanti sui tocotrienoli riguarda certamente la loro capacità di rimuovere le placche arterosclerotiche (stenosi) dalla carotide con conseguente possibilità di ridurre notevolmente il rischio di attacco.

La prova più evidente è fornita da uno studio 12 clinico realizzato per testare l'effetto dei tocotrienoli sull'aterosclerosi della carotide. In questo studio, che è durato 18 mesi, cinquanta pazienti con stenosi dell'arteria carotidea hanno ricevuto quotidianamente e in modo casuale 160mg di tocotrienoli di palma (forme alfa e gamma) con 64mg di alfa-tocoferolo di olio di palma o solo olio di palma come placebo.
Dopo sei mesi, i dosaggi del gruppo che ha ricevuto l'integrazione sono stati aumentati a 240mg di tocotrienoli e 96mg di alfa-tocoferolo.
Alla fine dello studio, l'esame con ultrasuoni delle arterie ha mostrato che lo stato di salute di alcuni pazienti del gruppo di controllo non era migliorato e che la stenosi era peggiorata in dieci di loro. Al contrario, nel gruppo che ha ricevuto l'integrazione con tocotrienoli, l'aterosclerosi era diminuita e il flusso sanguigno verso il cervello era migliorato in 7 dei 25 pazienti, mentre la stenosi era peggiorata solo in due di loro.

Un altro studio13 conferma questi risultati. Uno studio della durata di cinque anni ha seguito 50 pazienti affetti da stenosi dell'arteria carotide. I pazienti avevano un'età compresa tra i 49 e 83 anni. In quasi la metà di tali pazienti, il restringimento della carotide superava il 49%.
Un gruppo di pazienti ha ricevuto circa 650mg di tocotrienoli e alfa-tocoferolo, mentre l'altro gruppo ha assunto un placebo. Tutti i pazienti sono stati esaminati ogni sei mesi durante il primo anno e poi annualmente.
Per valutare il restringimento della carotide, quattro anni dopo il trattamento, sono state effettuate misurazioni tramite ultrasuoni. Nel gruppo che ha ricevuto il placebo, la stenosi è peggiorata in 15 pazienti, è rimasta stabile in otto di loro ed è leggermente migliorata in altri due. Nel gruppo che ha ricevuto l'integrazione, la stenosi è leggermente peggiorata in tre pazienti, è rimasta stabile in dodici di loro ed è migliorata in altri dieci.

Recenti studi sperimentali confermano l'esistenza di un collegamento tra la riduzione di lesioni ossidative e l'allungamento della durata della vita. I tocotrienoli derivati dalla palma sono stati selezionati dal centro di ricerca per le scienze della vita in Giappone per uno studio riguardo il processo di invecchiamento . Gli studi sono stati condotti sui nematodi (Caenorhabditis elegans), un modello di organismo comunemente usato nella ricerca sull'anti-invecchiamento. Lo studio ha mostrato che i tocotrienoli, ma non l'alfa-tocoferolo, aumentano la durata media di vita della metà di questi organismi.
1 Dietary antioxidants vitamins and death from coronary heart disease in postmenopausal women. Kushi LH et al., New Engl J Medicine, 1996 ; 334 : 1156-62.
2 Differential effects of alpha and gamma tocopherol on low-density lipoprotein oxidation, superoxide dismutase activity and nitric oxide synthase activity and protein expression in rats. Ksaldeen T et
al. J Am Coll Cardiol 1999; 34:1208-15.
3 Vitamin E, alpha and gamma tocopherol and prostate cancer. Moyad MA et al. Semin Urol Oncol 1999 May ; 17(é) :85-90.
4 Association between alpha tocopherol, gamma tocopherol, selenium and subsequent prostate
cancer. Helzlsouer KJ. J Natl Cancer Institute 2000; 92: 2018-23.
5 Long-term administration of tocotrienols and tumour-marker enzyme activities during
hepatocarcinogenesis in rats. Rahmat A. et al. Nutrition, 1993 May-June ;9 (3) :229-32.
6 Yu W. et al., " Induction of apoptosis in human breast cancer cells by tocopherols and tocotrienols.3 Nutr Canc 1999 ;33: 26-32.
7 Nesaretnam K. et al., Tocotrienols inhibit the growth of human breast cells irrespective of estrogens receptor status.3 Lipids 1998;33: 461-469.
8 He L ; et al., "isoprenoids suppress the growth of murine B16 melanomas in vitro and in vivo. ",
1997 127:668.
9 Khor HT., et al., “Tocotrienols inhibit liver HMG-CoA reductase activity in the guinea pig.”
Nutr Res 1995; 15:537-544.
10 Qureshi AA et al., " response of hypercholesterolemic subjects to administration of tocotrienols, 1995, Lipids, 30 : 1171.
11 Lowering of serum cholesterol in hypercholesterolemic humans by tocotrienols. Qureshi AA et al. Am J Clin Nutr 1991 Ap ;53(4suppl) :1021S-1026S.
12 Antioxidant effect of tocotrienols in patients with hyperlipidemia and carotid stenosis.
Tomeo AC et al., Lipids 1995 Dec 30(12) :1179-83.
13 Tocotrienols : biological and health effects. In antioxidant status, diet, Watkins TR et al. Nutrition and Health. Papas AM editor, CRC Press, Boca Raton, 1998; 479-496
Ordinare prodotti
Natural E 400

400 UI di d-alfa tocoferol forma naturale della vitamina E

www.supersmart.com
Gamma E Tocopherols

Potente miscela di antiossidanti

www.supersmart.com
A découvrir aussi
07-06-2016
Questo nutriente ringiovanisce la pelle e le...
Immaginate un alimento naturale che impedisca alla pelle di riempirsi di rughe, rilassarsi, invecchiare, sia sul viso (occhi, guance, labbra) che sulle cosce o sotto...
Più info
22-05-2017
Una combinazione efficace contro il colesterolo cattivo
cholesterol - Aloe Vera - ProbiotiquesUn team di ricerca indiano ha...
Più info
16-05-2017
Delle sostante nutritive benefiche contro l'ipertensione arteriosa
In occasione della Giornata Mondiale contro l'Ipertensione, è necessario ricordare l'importanza della prevenzione e della diagnosi di questo disturbo cardiovascolare. Caratterizzata da una pressione insolitamente...
Più info
Seguici
Selezioni la lingua scelta
itfrendeesnlpt

Gratis

Ti ringraziamo per la visita, prima di uscire

ISCRIVITI AL
Club SuperSmart
Ed approfitta
di promozioni esclusive:
  • Gratis: la pubblicazione scientifica settimanale "Nutranews"
  • Delle promozioni esclusive ai membri del club
> Continua