Home   >  Vitamine  >  La carenza di vitamina...
30-10-2017

La carenza di vitamina D, un rischio di malattia infiammatoria?

Vitamina D Lo sapevate? Secondo l'Accademia di medicina francese, quasi l'80% della popolazione occidentale avrebbe una carenza di vitamina D1. Tuttavia, è noto che questa sostanza nutritiva è coinvolta in numerose funzioni all'interno dell'organismo. Sebbene la vitamina D sia spesso nota per il suo ruolo chiave nella salute delle ossa, è anche coinvolta nel sistema immunitario. Per questo motivo, uno studio ha appena evidenziato un aumento del rischio di malattia infiammatoria in caso di carenza di vitamina D. Facciamo il punto su queste nuove scoperte e sull'importanza della vitamina D per difendere l'organismo!

Ricerca di nuovi approcci terapeutici per il trattamento delle malattie infiammatorie croniche intestinali

Con una prevalenza in aumento negli ultimi anni, le malattie infiammatorie croniche intestinali come il morbo di Crohn e la rettocolite emorragica, sono attualmente oggetto di numerosi studi. Fra questi, molti hanno evidenziato dei fattori di predisposizione genetica. Sono stati identificati anche altri fattori di rischio potenziali, tra cui la carenza di vitamina D. Per approfondire il legame tra la carenza di vitamina D e lo sviluppo delle malattie infiammatorie croniche intestinali, un team di ricerca ha intrapreso un'ampia analisi della letteratura scientifica sull'argomento. Hanno analizzato in modo particolare tutti gli studi che menzionano il morbo di Crohn e la vitamina D e tutti gli studi sulla vitamina D e sulla rettocolite emorragica.

Lottare contro la carenza di vitamina D per la prevenzione e il trattamento delle malattie infiammatorie croniche intestinali

Pubblicata nella rivista Alimentary Pharmacology & Therapeutics2, l'analisi dei ricercatori ha inizialmente evidenziato una carenza di vitamina D frequente o addirittura comune nei pazienti affetti da malattie infiammatorie croniche intestinali. Questa prima osservazione suggerisce che un' integrazione con vitamina D potrebbe essere una via terapeutica per il futuro contro queste malattie infiammatorie. Per confermare questa ipotesi, i ricercatori hanno poi studiato degli articoli scientifici pubblicati in merito all'integrazione con vitamina D. Hanno scoperto che diversi studi eseguiti su alcuni modelli animali avevano già riscontrato una riduzione del rischio di malattia infiammatoria in caso di un adeguato apporto di vitamina D. Questa conclusione è stata anche confermata da uno studio randomizzato controllato condotto su pazienti affetti dal morbo di Crohn. Gli autori di questo studio hanno mostrato che un'integrazione con vitamina D potrebbe contribuire a ridurre il rischio e la frequenza di recidiva del morbo di Crohn.

Questo studio apre delle prospettive promettenti per la prevenzione e il trattamento delle malattie croniche dell'intestino. Un'integrazione con vitamina D potrebbe infatti contribuire a ridurre il rischio di sviluppare il morbo di Crohn e la rettocolite emorragica. Anche se alcuni studi dovrebbero fornire nuove prove scientifiche nei prossimi mesi, i dati scientifici attuali ricordano anche l'importanza della vitamina D, i rischi di una carenza e l'interesse di un'integrazione nutrizionale. Raccomandati per lottare contro questa carenza, gli integratori di vitamina D sono ora disponibili in diverse forme e in diversi dosaggi: in capsule alla dose di 1.000 UI, in capsule alla dose di 5.000 UI o anche in erogatore spray alla dose di 2.000 UI.


> Bibliografia:
1. Académie nationale de médecine, Statut vitaminique, rôle extra osseux et besoins quotidiens en vitamine D - Rapport, conclusions et recommandations, 29 maggio 2012.
2. V Pratap Mouli, AN Ananthakrishnan, Review article: vitamin d and inflammatory bowel diseases, Alimentary Pharmacology & Therapeutics, gennaio 2014; 39(2).
Ordinare prodotti
Vitamin D3 1000 UI

Colecalciferolo
Il dosaggio che raccoglie ora un ampio consenso scientifico

www.supersmart.com
Vitamin D3 5000 UI

Forma biodisponibile della vitamina D3 per un assorbimento ottimale

www.supersmart.com
Vitamin D3 Spray 2000 IU

Nella forma più assorbibile per prevenire le malattie croniche.

www.supersmart.com
A découvrir aussi
24-06-2019
La PEA, l'antidolorifico naturale universale
Meglio conosciuta con le iniziali PEA, la palmitoiletanolamide è un potente principio attivo naturale scoperto nel 1957. Fin dalla sua scoperta, questa sostanza è stata...
Più info
29-07-2019
Il magnesio: un nuovo antinfiammatorio?
Fino ad oggi, il magnesio era noto per lo più come un minerale essenziale per l'equilibrio nervoso, la funzione muscolare, la regolazione cardiaca o la...
Più info
01-08-2018
Arrestare l'infiammazione cronica
Sia essa dolorosa o asintomatica, l'infiammazione è sempre stata la base delle cosiddette malattie della civilizzazione, numerose e invalidanti: le malattie cardiovascolari, l'artrite, le infiammazioni...
Più info
Seguici
Selezioni la lingua scelta
itfrendeesnlpt

Gratis

Ti ringraziamo per la visita, prima di uscire

ISCRIVITI AL
Club SuperSmart
Ed approfitta
di promozioni esclusive:
  • Gratis: la pubblicazione scientifica settimanale "Nutranews"
  • Delle promozioni esclusive ai membri del club
> Continua