Home   >  Venotonici  >  Dei rimedi naturali contro...
31-07-2019

Dei rimedi naturali contro la sensazione di gambe pesanti

gambe pesanti Sebbene l'estate favorisca il relax e il riposo, questa sensazione di benessere può essere fortemente influenzata dalle alte temperature. Quando le temperature iniziano a salire, non è raro avere gonfiore alle caviglie e sperimentare una sensazione di pesantezza alle gambe. Durante tutta la giornata, questa spiacevole sensazione tende anche ad aumentare con la comparsa di tensioni muscolari, di dolori, di crampi o di intorpidimenti. Fortunatamente, esistono dei rimedi naturali per lottare contro questi sintomi tipici dell'estate. Tra queste soluzioni, diverse piante hanno dimostrato di essere utili contro la sensazione di gambe pesanti. Scopri i vantaggi di queste piante per trascorrere un'estate in tutta serenità!

La sensazione di gambe pesanti, un caso frequente di insufficienza venosa

Pesantezza alle gambe, un problema di circolazione
Gonfiore alle caviglie, pesantezza alle gambe, formicolio ai polpacci, crampi notturni... questi sintomi sono caratteristici di un'insufficienza venosa. Ciò è dovuto alla cattiva circolazione del sangue, e più specificamente allo scarso ritorno venoso dalle gambe verso il cuore. Sotto l'effetto della pesantezza, il sangue ristagna negli arti inferiori, il che causa gonfiore degli arti, una sensazione di pesantezza e dolori. Sviluppandosi, un'insufficienza venosa può portare alla comparsa di vene varicose, di disturbi cutanei o di complicanze più gravi come un edema degli arti inferiori.

L'insufficienza venosa, un disturbo circolatorio frequente
Questo disturbo circolatorio è accentuato sotto l'influenza di alcuni fattori di rischio, tra cui il sovrappeso, la sedentarietà, il tabagismo e le alte temperature. L'insufficienza venosa è una delle affezioni più diffuse nei paesi industrializzati. In Francia, quasi 20 milioni di persone potrebbero essere colpiti da un'insufficienza venosa cronica. Per alleviare i sintomi di questo disturbo circolatorio e prevenire l'insorgenza di complicanze, sono state studiate diverse soluzioni. Tra queste soluzioni, la fitoterapia suscita un grande interesse.

L'interesse della fitoterapia per lottare contro l'insufficienza venosa

L'efficacia dei venotonici naturali contro l'insufficienza venosa
In caso di insufficienza venosa, spesso pensiamo alle calze elastiche e ad alcuni farmaci. Tuttavia, esistono anche delle soluzioni a base di piante per lottare contro l'insufficienza venosa. A causa della loro azione stimolante sulla circolazione sanguigna, queste ultime sono denominate venotoniche, venotrope o flebotoniche. Nel 2016, un articolo pubblicato nella rivista Cochrane Database of Systematic Reviews1 ha fatto il punto su alcuni venotonici disponibili per la vendita per lottare contro l'insufficienza venosa. Tramite questo articolo, l'obiettivo dei ricercatori è stato quello di valutare l'efficacia e la sicurezza di questi prodotti stimolanti. Per questo, hanno compilato e analizzato i risultati di numerosi studi realizzati negli ultimi anni. Al termine del loro studio, hanno conservato 8 composti attivi, molti dei quali derivavano da estratti naturali. In considerazione delle numerose prove scientifiche disponibili, i ricercatori hanno selezionato in modo particolare:
  • la pianta Centella asiatica, nota anche con il nome di gotu kola, il cui uso terapeutico risale a diverse migliaia di anni fa;
  • l'estratto di corteccia di pino marittimo, noto per la sua attività antiossidante e per i suoi effetti benefici in caso di insufficienza venosa;
  • l'estratto di semi d'uva, studiato per le sue numerose proprietà terapeutiche, soprattutto per alleviare la sensazione di gambe pesanti.
  • l’estratto del Citrus aurantium, da cui sono estratte la diosmina e l’esperidina, due principi attivi noti per rinforzare il tono e l'elasticità delle vene.
Dei risultati positivi nell'integrazione nutrizionale
Lo studio realizzato dai ricercatori è enorme. I dati raccolti sono stati condotti su più di 6.000 soggetti, il che consente di avere una panoramica completa e affidabile sui trattamenti venotonici. Analizzando questi dati, i ricercatori hanno identificato numerosi effetti benefici dei venotonici contro l'insufficienza venosa:
  • una diminuzione degli edemi degli arti inferiori, il che limita il rischio di complicanze di un'insufficienza venosa;
  • una riduzione dei sintomi dell'insufficienza venosa, come la sensazione di gambe pesanti, crampi e gonfiori;
  • dei benefici contro i disturbi trofici, che corrispondono alle complicazioni causate da una cattiva nutrizione dei tessuti e che si manifestano soprattutto con delle alterazioni cutanee.
L'estratto di ippocastano, un rimedio casalingo dagli effetti riconosciuti

Un crescente entusiasmo per l'estratto di ippocastano
Oltre agli estratti naturali sopra menzionati, ne esiste un altro che è stato oggetto di numerose pubblicazioni negli ultimi anni. Si tratta dell'estratto di ippocastano, che viene spesso presentato come un rimedio casalingo contro i sintomi dell'insufficienza venosa. Gli studi condotti su questo estratto hanno permesso di identificare un potente principio attivo: l'escina. Infatti è per questo motivo che esistono ormai degli integratori a base diestratto di ippocasatano standardizzato in escina. Uno studio pubblicato nel 2012 nella rivista Cochrane Database of Systematic Reviews2 ha anche fatto il punto sui benefici di questo estratto. Per questo, i ricercatori hanno raccolto e analizzato i risultati di molti studi condotti sugli effetti di un'integrazione con estratto di ippocastano. L'analisi di questi dati ha rivelato risultati eccellenti.
Dei benefici riconosciuti contro l'insufficienza venosa
I ricercatori hanno confrontato i risultati ottenuti in caso di un'integrazione con estratto di ippocastano con i risultati osservati con l'uso di un placebo. Analizzando 6 studi diversi, i ricercatori hanno evidenziato numerosi benefici dell'estratto di ippocastano. Rispetto alle persone trattate con placebo, le persone sottoposte ad integrazione hanno osservato una riduzione significativa dei dolori e una diminuzione del volume della gamba. Permettendo di alleviare questi sintomi, questo estratto naturale appariva così come benefico in caso di insufficienza venosa.

Entrambi gli studi scientifici permettono di confermare l'interesse della fitoterapia per lottare contro i sintomi dell'insufficienza venosa, tra cui la sensazione di gambe pesanti. Centella asiatica, estratto di corteccia di pino marittimo, estratto di semi d'uva, estratto di ippocastano... l'elenco delle piante dagli effetti venotonici è lungo. Sebbene questi estratti naturali possano essere proposti solamente sotto forma di integratori alimentari, possono anche essere realizzate delle combinazioni per capitalizzare sui benefici in caso di insufficienza venosa. Infatti è per questo motivo che la formulazione VeinoMax riunisce quasi dieci estratti naturali tra cui quelli menzionati in questo articolo.



> Bibliografia:
1. Martinez-Zapata MJ et al., Phlebotonics for venous insufficiency, Cochrane Database Syst Rev., 6 aprile 2016.
2. Pittler MH et al., Horse chestnut seed extract for chronic venous insufficiency, Cochrane Database Syst Rev., 14 novembre 2012.
Ordinare prodotti
Horse Chestnut Extract

Migliora la circolazione nelle gambe

www.supersmart.com
VeinoMax

Formula migliorata per un miglior comfort venoso

www.supersmart.com
Pycnogenol® 50 mg

L'unico estratto brevettato di corteccia di pino marittimo per migliorare la circolazione

www.supersmart.com
Centella asiatica

Estratto standardizzato al 20% asiaticosidi e madecassosidi

www.supersmart.com
Hesperidin Methyl Chalcone

Estratto di arancia amara per rafforzare la rete di capillari sanguigni

www.supersmart.com
Seguici
Selezioni la lingua scelta
itfrendeesnlpt

Gratis

Ti ringraziamo per la visita, prima di uscire

ISCRIVITI AL
Club SuperSmart
Ed approfitta
di promozioni esclusive:
  • Gratis: la pubblicazione scientifica settimanale "Nutranews"
  • Delle promozioni esclusive ai membri del club
> Continua