Home   >  Fegato e disintossicazione  >  "Il kudzu funziona meglio...
10-07-2018

"Il kudzu funziona meglio del cerotto"

Kudzu Il kudzu è una curiosa pianta originaria dell'Estremo Oriente. È utilizzata da migliaia di anni nella medicina cinese per trattare dipendenze, emicrania, diarrea, vomito, ipertensione, acufene ecc. Oggi, il kudzu è principalmente utilizzato per aiutare a liberarsi da tutte le "droghe" quotidiane: alcool, tabacco, zucchero, ecc.

Il kudzu è della famiglia delle Fabaceae, come fagioli, piselli, lenticchie, arachidi, soia, liquirizia e le "glicine" [1]. Inoltre, i fiori viola del kudzu fioriscono in grappoli come i fiori del glicine.

Kudzilla: "Il vitigno che ha divorato il sud"

Originariamente, si trova il kudzu in Cina, Giappone, Corea, Taiwan, Filippine, Vietnam, Malesia, Indonesia e Nuova Caledonia[1].
Poi, nel XIX secolo, il kudzu è stato introdotto negli Stati Uniti: grosso errore!
Nel 1876, in occasione del centenario della creazione degli Stati Uniti, il padiglione giapponese a Filadelfia era un bellissimo giardino esotico. Gli americani furono conquistati dalla fragranza dolce del kudzu e dalle grandi foglie carnose[2].

Immediatamente, i giardinieri americani cominciarono a usarlo come pianta ornamentale. Negli anni 20, alcuni vivaisti della Florida cominciarono a commercializzare il kudzu come foraggio - le capre lo adoravano.

Più tardi, durante la Grande Depressione degli anni 30, l'Ufficio federale per la Conservazione del Suolo ordinò di piantare il kudzu in massa per prevenire l'erosione del suolo. Nell'ambito del programma di rilancio economico, offrì stipendi allettanti ai giovani disoccupati disposti a piantare kudzu in tutto il sud degli Stati Uniti, soprattutto in Georgia. In 10 anni, il destino del "Sud" era segnato.

Il kudzu è un vitigno rampicante con una vivacità terrificante. Può crescere fino a 300 m all'anno. Si è rivelato essere la peggiore delle erbacce. Non è era modo per fermare la sua progressione. Il clima del sud è ideale per il kudzu, tanto che può crescere a una velocità di 1,50 m al giorno!

Un altro errore fatale: gli insetti predatori del kudzu non sono stati importati dall'Asia. Nessuna specie poteva ostacolare lo sviluppo del kudzu negli Stati Uniti. Risultato: i campi scomparirono, le foreste furono asfissiate, i pali elettrici assaliti, le strade coperte e le case invase. Un flagello.

Una volta che il kudzu occupa il terreno, asfissia tutte le piante e gli alberi privandoli della luce. Persino i diserbanti più potenti non sono in grado di fermarlo. Il kudzu ha creato, nel sud degli Stati Uniti, un paesaggio apocalittico degno di un film di Steven Spielberg dove la giungla ha invaso la città. Ecco perché è chiamato il "vitigno Godzilla".
Tuttavia, il kudzu è una benedizione.

Un potente "dissipatore di ubriachezza"

In cinese, kudzu si traduce in "dissipatore di ubriachezza". Il dottor David Lee aveva già osservato che i cinesi del nord bevevano tisana di kudzu per tornare sobri e curare i postumi di una sbornia.

Nel 1991, il dottor David Lee ha condotto uno studio in Cina, presso l'Università di Shin-Yanget. Ha testato gli effetti della tisana di kudzu su ratti di laboratorio ai quali era stato fatto assorbire dell'alcool. Il coordinamento motorio dei ratti era migliorato. Sembravano meno intossicati [3].

Altri esperimenti hanno indicato che gli animali non sembravano sviluppare dipendenza da kudzu [3]. L'anno seguente, il dottor David Lee ha suggerito ai ricercatori del centro Bowles for Alcohol Studies, nel North Carolina, un ulteriore studio: osservare se il kudzu aiuta a disintossicare i ratti che geneticamente tendono ad amare l'alcool. I ricercatori hanno notato che il kudzu somministrano ai ratti "alcolici" calmava la loro tendenza a bere [4].

Nel 2011, a seguito di questi risultati incoraggianti, alcuni ricercatori della Harvard University hanno testato l'efficacia del kudzu a confronto con un placebo in un gruppo di uomini e donne che bevevano regolarmente tre o quattro pinte di birra al giorno [5]. Hanno scoperto due fenomeni interessanti:
    1. I membri che avevano assunto del kudzu avevano significativamente meno voglia di alcol rispetto a quelli trattati con placebo;
    2. I membri trattati con kudzu sentivano più velocemente gli effetti dell'alcol. Pertanto, avevano bisogno di bere di meno per raggiungere un livello equivalente di felicità.
Non vi sono purtroppo altri studi sull'efficacia di kudzu per la disintossicazione.

Tuttavia, molti consumatori di kudzu hanno ottenuto risultati molto convincenti. Al punto che il kudzu è ormai noto come trattamento di tutti i tipi di dipendenze: alcool, tabacco, droghe, farmaci, caffè, cioccolata, lavoro, sport [6]. Il kudzu può agire in tutti i casi di stress acuto correlati alla dipendenza e aiutare nella disintossicazione.

Molte le testimonianze presenti su Internet, come ad esempio Laurence, ex-fumatore [7]:
"Per me, il kudzu, funziona meglio del cerotto. Ho fumato solo due sigarette, e non ho voglia di ricominciare. Il gusto è cambiato. "

Nonostante la mancanza di grandi studi clinici, i ricercatori sono giunti a capire perché il kudzu è efficace.

I principi attivi del kudzu

Le radici di kudzu sono ricche di isoflavoni della famiglia dei flavonoidi: ci sono daidzeina, nota come agente anti-infiammatorio e antimicrobico. La daidzeina agisce contro il cancro. La genisteina è un agente anti-leucemico [8]. Ma soprattutto il kudzu è l'unica fonte di puerarina - infatti il nome latino del kudzu è pueraria [1].
Tutti questi isoflavoni sono antiossidanti e possono ridurre i danni legati all'alcol.

Gli studi condotti hanno dimostrato che questi isoflavoni stimolano gli "oppioidi" naturali del cervello [9]. Essi agiscono sui neurotrasmettitori, come serotonina, GABA e glutammato [1].

I fattori comuni di dipendenza (alcol, tabacco, droghe, zucchero...) portano lenimento e benessere. Ciò richiede un aumento della produzione di dopamina nel cervello.

Gli isoflavoni del kudzu possono alleviare la dipendenza. Essi sono coinvolti nel sistema di ricompensa. Stimolano la produzione di dopamina al posto della vostra "droga" preferita. Siete quindi più rilassati e la vostra attenzione si allontana dall'oggetto della vostra dipendenza. Non sentirete più il bisogno di un altro drink, un'altra sigaretta o un altro pezzo di cioccolato.

Il kudzu ricompensa il piacere fornito dalla solita "droga" e consente di alleviare la vostra dipendenza. L'aspetto positivo è che il kudzu di per sé non provoca dipendenza. Inoltre, diversi studi clinici hanno confermato la sua sicurezza [10]. Gli isoflavoni sono comunque sconsigliati nei casi di cancro al seno.

Grazie al kudzu, si può gradualmente sostituire la "droga" e abituare dolcemente il cervello a ricevere impulsi di dopamina meno forti.

Il kudzu contiene anche saponine che impediscono danni cellulari e proteggono il fegato [9].

Oltre alle cure contro le dipendenze, il kudzu è considerato efficace contro lo stress in generale. Calma, facilitando il sonno.

È anche usato occasionalmente per lenire la digestione e il transito [10].

Quale parte del kudzu consumare

Gli isoflavoni che aiutano la disintossicazione dalle dipendenze sono presenti nella radice di kudzu. Una volta macinata, la radice di kudzu può essere messa in capsule per facilitare l'assorbimento.
Questa lettera è stata adattata da un articolo pubblicato originariamente su santenatureinnovation.com dietro preventivo accordo.



Fonti:
[1] http://fr.wikipedia.org/wiki/Pueraria_montana
[2] http://maxshores.com/the-amazing-story-of-kudzu/
[3] Spivey, Angela. Sobering effects from the lowly kudzu. Endeavor Magazine (April, 1996) University of North Carolina at Chapel Hill.
[4] http://www2.potsdam.edu/alcohol/HealthIssues/1127332920.html#.U7UQ3bHHDe_
[5] D. Penetar et al., http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3074930/, Alcohol Clin Exp Res. Apr 2011; 35(4): 726–734,
[6] http://www.naturamundi.com/skin/frontend/natura/default/images/content/dependance.pdf
[7] http://rue89.nouvelobs.com/on-vous-enfume/2010/09/22/alcool-stress-et-tabac-le-kudzu-est-il-vraiment-un-remede-a-tout-166071
[8] http://arreter-de-fumer.umanlife.com/umanlife-le-kuzu-pour-arrter-le-tabac
[9] http://www.complements-alimentaires.co/kudzu/
[10] http://www.passeportsante.net/fr/Solutions/PlantesSupplements/Fiche.aspx?doc=kuzu
Ordinare prodotto
Kudzu extract 500 mg

40 % isoflavoni, riduce efficacemente la dipendenza all'alcool e al tabacco.

www.supersmart.com
A découvrir aussi
22-02-2017
Lottare contro la stitichezza cronica e mantenere...
Al tempo di Luigi XIV, da sempre affetto da stitichezza, i medici che lo seguivano avevano preso l'abitudine di chiedere «Come state? » intendendo «Come...
Più info
22-07-2019
Un estratto naturale benefico contro la tossicità...
Conoscete la specie più antica di albero terrestre? Si tratta del Ginkgo biloba , un albero leggendario la cui resistenza gli ha permesso di sopravvivere...
Più info
18-06-2018
I 10 tipi di frutta e verdura...
Come ben sai grazie al nostro articolo sui pesticidi , l'avvelenamento dell'intero pianeta continua a progredire a un ritmo costante. Per limitare al massimo l'ingestione...
Più info
Seguici
Selezioni la lingua scelta
itfrendeesnlpt

Gratis

Ti ringraziamo per la visita, prima di uscire

ISCRIVITI AL
Club SuperSmart
Ed approfitta
di promozioni esclusive:
  • Gratis: la pubblicazione scientifica settimanale "Nutranews"
  • Delle promozioni esclusive ai membri del club
> Continua