Home   >  Sistema immunitario, fatica e infezioni  >  Un sistema immunitario al...
18-01-2016

Un sistema immunitario al top!

sistema immunitario Virus e batteri assalgono l’organismo quotidianamente ma in inverno, il che implica che le patologie ad essi legate sono comuni ad ogni età. È arrivato il momento di aiutare efficacemente tutti gli agenti dei sistemi di difesa attraverso dei nutrimenti idonei. Piccola panoramica…

Quali sono i nostri sistemi di difesa?

Per comprendere il modo in cui ogni nutrimento può aiutare il sistema immunitario, occorre prima di tutto capire come il corpo si difende dagli agenti patogeni.
Un sistema di difesa immediato non specifico che è denominato ancora immunità innata.
Gli agenti di questa immunità innata sono:
    - Le cellule fagocitarie (macrofagi, polinucleari neutrofili, cellule dendritiche),
    - I linfociti Natural Killer (NK) che individuano rapidamente i virus e secernono delle citochine proinfiammatorie.
    - le cellule epiteliali che hanno un contatto diretto con l’esterno (pelle, polmoni, stomaco, intestino).
Il loro obiettivo? Formare una prima barriera fisica contro gli agenti infettivi.
Per esempio, a livello respiratorio, si osserva una secrezione di proteine specifiche: citochine, IgA secretorie, lattoferrina, lisozima, fosfolipasi A2, glutatione ed altre proteasi.
Alla base del tratto gastrointestinale è soprattutto il microbiota e le cellule epiteliali intestinali che svolgono un ruolo essenziale nella maturazione del sistema immunitario: sviluppo delle strutture linfoidi e secrezione di IgA, di peptidi antimicrobici o di chemochine il cui ruolo è quello di reclutare degli agenti dell’immunità innata (macrofagi, polinucleari neutrofili) e dell’immunità acquisita (Linfociti T (LT) e B (LB)).
Un sistema di difesa specifico denominatoimmunità adattiva che si ritrova esclusivamente nei vertebrati.
Se gli agenti dell’immunità innata non sono stati così efficaci, degli altri, chiamati “seconda linea di difesa” si preparano quasi 96 ore dopo e in maniera sistemica.
    - Sono i linfociti T: CD4+ (LT helper 1 e 2) e CD8+ (LT citotossici), che secernono numerose citochine e che fanno parte dell’immunità a mediazione cellulare.
    - E i linfociti B che hanno il ruolo principale di produrre degli anticorpi (Immunoglobuline). Definiscono l’immunità umorale.
Le sostanze naturali che sostengono efficacemente il sistema immunitario, in modo specifico e nel suo insieme possono raggrupparsi in tre categorie:

Delle vitamine essenziali

    - La vitamina C ritrovata in grandi quantità nei leucociti. Sostiene le difese immunitarie stimolando l’attività delle NK e dei linfociti T, proteggendo le cellule immunitarie dall’ossidazione, aumentando la capacità di fagocitosi dei polinucleari e stimolandone la produzione di interferone. Secondo certi studi, l’assunzione di 500 mg/1 grammo al giorno permette di ridurre i sintomi e la durata del raffreddore fin dalla sua comparsa. Inoltre, favorisce l’assorbimento del ferro, un elemento che può anche mancare in alcune persone (bambini, adolescenti, donne attive).
    - La vitamina D3 è essenziale, poiché svolge un ruolo primordiale nella sintesi di sostanze antimicrobiche. Se è assente, i linfociti T, quelli incaricati della distruzione dei virus e dei batteri, non possono fissare questa vitamina circolante e non possono quindi lanciare il loro processo di difesa.
    - I tocoferoli (vitamina E nel senso ampio) migliorano la moltiplicazione dei linfociti, potrebbero rinforzare la fagocitosi e l’immunità da mediazione cellulare. Agiscono quindi in sinergia e in maniera complementare con la vitamina C.
    - La vitamina B12 (metilcobalamina) rinforza anche l’attività delle NK e dei linfociti T.

Un elemento indispensabile: lo zinco

Si sa ormai che delle semplici carenze di zinco possono perturbare il funzionamento dei sistemi di difesa. È infatti indispensabile al funzionamento normale dei LT, dei LB, dei neutrofili, delle NK e dei macrofagi. In quanto cofattore della timulina, è necessario per la differenziazione e per la maturazione dei linfociti.
Inoltre, è ormai riconosciuto per il suo carattere essenziale nell’integrità delle barriere dell’organismo a livello della pelle, delle mucose digestive e respiratorie.
Poiché il corpo non ha riserve di zinco e ogni giorno, si osserva una perdita di circa 10 mg per le feci e il sudore, succede talvolta che gli apporti non coprano completamente le perdite. Secondo gli studi realizzati, un’assunzione quotidiana di zinco permetterebbe di ridurre l’incidenza dei raffreddori e di diminuirne la durata.

Dei nutrimenti specifici:

L’AHCC, è l’immunostimolante più utilizzato in Giappone. Estratto dal micelio di un fungo, migliora la risposta immunitaria attraverso molteplici meccanismi: induce la proliferazione dei macrofagi e delle NK, di cui ne aumenta l’attività di più del 300%. Induce e aumenta la produzione di citochine benefiche: fattore tumorale necrotico (TNF-alfa), interferone gamma, interleuchine 1 e 12 (IL-1, IL-12). Inibisce certe citochine immunodeprimenti e migliora l’equilibrio tra i LT helper (Th1 e Th2).

La Lattoferrina, che si concentra a livello della bocca, degli occhi e del naso, è una glicoproteina dalle proprietà immunostimolanti, antivirali e antimicrobiche (antibatterica, antifungina, antivirale) poiché stimola naturalmente la crescita dei bifidobatteri (della flora intestinale buona), delle NK e l’attività dei neutrofili.



L’andrographis (ParActin®), più comunemente chiamato echinacea d’India è un fortificante del sistema immunitario, un potente antivirale e un antinfiammatorio a livello delle vie respiratorie superiori. Viene impiegato nella medicina tradizionale cinese e aiurverdica per trattare la febbre e le affezioni respiratorie. La sua efficacia in questo ambito è d’altronde stata confermata da degli studi clinici. È quindi raccomandata fin dai primi sintomi di raffreddore, di sinusite, di bronchite e di faringite. Il suo utilizzo permette di ridurre i sintomi e di abbreviarne la durata.

Delle sostanze antietà che agiscono anche sul sistema immunitario

    - L’AC-11 : Uno studio umano ha dimostrato che la sua assunzione aumenterebbe la durata di vita dei linfociti.
    - L’astragaloside IV e gli estratti di astragalo favoriscono la riattivazione delle cellule immunitarie a riposo. Stimolano i macrofagi, la produzione di immunoglobuline, favoriscono la rigenerazione delle LT e l’attivazione delle NK. Inducono la produzione endogena di interferone e potenzializzano la sua attività sulle infezioni virali.
    - Il cicloastragenolo è un eccellente immunostimolante. Aumenta la proliferazione dei linfociti T.
    - L’Epitalon : Secondo uno studio, l’assunzione di questo peptide attiverebbe la proliferazione dei LT nel timo e la loro produzione di interferone-gamma.

E anche…

    - La clorella : Questa alga verde d’acqua dolce monocellulare, conosciuta per l’elevato contenuto di clorofilla e per la sua azione disintossicante, avrebbe anche un ruolo a livello immunitario stimolando l’attività dei macrofagi e dei LT, e aumentando i livelli di interferoni.
    - Il reishi aumenta l’attività dei LT e di altri fattori cruciali immunitari. Aumenta il numero e le funzioni di tutte le linee cellulari, in particolare le NK, responsabili della risposta antigenica e promuove la specializzazione e l’attivazione delle cellule dendritiche e quelle dei macrofagi che permettono di reagire a delle minacce virali sostenendo la produzione di anticorpi dai LB.
    - L’estratto di bacche di goji aumenta l’attività dei linfociti e delle NK.
    - Lo shilajit: Questa sostanza bituminosa aumenta i linfociti, attiva i macrofagi e le NK, stimola le citochine.
    - L’ashwagandha aumenta la capacità dei macrofagi di distruggere gli elementi patogeni.
    - Il ginseng panax modula il sistema immunitario aumentando la fagocitosi, l’attività delle NK e la produzione di interferone.
    - Il fucoidano, estratto dalla Laminaria japonica è un polisaccaride solfato capace di rinforzare il sistema immunitario e di aiutarlo a difendersi più efficacemente dai virus.
    - Il L-glutatione riduce, o la sua forma migliorata, più stabile e più attiva: il S-acetil-glutatione sostiene efficacemente le cellule che presentano degli antigeni (macrofagi per esempio) ed influenza quindi la risposta delle citochine Th1/Th2.
    - I beta-(1,3/1,6)-glucani sono anche dei polisaccaridi riconosciuti come immunomodulatori.
Occorre notare che un sistema immunitario al top non garantisce solo dei periodi invernali senza infezioni ma anche e soprattutto, più ampiamente una protezione della salute non trascurabile contro la moltiplicazione delle cellule tumorali.
Ordinare prodotti
AHCC 500 mg

Il più potente e provato dei supplementi immunostimolanti.

www.supersmart.com
Lactoferrin 250 mg

Cytokine dalle proprietà immunostimolanti, antibatteriche e antivirali incomparabili e rimarchevoli

www.supersmart.com
Paractin® 100 mg

Protezione ENT: antinfiammatorio naturale.

www.supersmart.com
AC-11® 350 mg

Un estratto botanico rivoluzionario in grado di riparare il DNA danneggiato

www.supersmart.com
Astragaloside IV 98%

Una formula avanzata anti-invecchiamento assolutamente eccezionale!

www.supersmart.com
Cycloastragenol 98%

Vincere l'invecchiamento e aumentare l'aspettativa di vita

www.supersmart.com
Epitalon 3 mg

Effetti ringiovanenti potenti scientificamente dimostrati e finalmente disponibili per tutti!

www.super-nutrition.com
Gamma E Tocopherols

Potente miscela di antiossidanti

www.supersmart.com
Methylcobalamine 1 mg

La forma di vitamina B12 più attiva, utilizzata di preferenza per rigenerare i neuroni.

www.supersmart.com
Triple C

Acido ascorbico + Ascorbato di Calcio + Palmitato ascorbico

www.supersmart.com
Vitamin D3 1 000 UI

Colecalciferolo
Il dosaggio che raccoglie ora un ampio consenso scientifico

www.supersmart.com
Goji Berry Extract 500 mg

Lycium barbarum 40% polisaccaridi
Dichiarato tesoro nazionale in Cina

www.supersmart.com
Super Shilajit 250 mg

Una forma nuova più pura, più concentrata e più attiva di un tonico ayuverdico antico e venerato.

www.supersmart.com
Reduced Glutathione 500 mg

Il più importante antiossidante endogeno

www.supersmart.com
Beta 1.3/1.6 Glucan

Un potente immunostimolante dalle proprietà clinicamente dimostrate.

www.supersmart.com
A découvrir aussi
03-01-2018
Gli 8 segreti delle persone che non...
Ogni anno, le stesse persone sembrano superare miracolosamente le epidemie di influenza o di gastroenterite. In realtà, la fortuna non centra: è la qualità delle...
Più info
24-06-2019
La PEA, l'antidolorifico naturale universale
Meglio conosciuta con le iniziali PEA, la palmitoiletanolamide è un potente principio attivo naturale scoperto nel 1957. Fin dalla sua scoperta, questa sostanza è stata...
Più info
07-08-2019
La disbiosi: un fattore di rischio per...
Si parla di disbiosi in caso di squilibrio del microbiota intestinale. Noto anche come flora intestinale, questo microbiota partecipa al buon funzionamento dell'organismo. Questo equilibrio...
Più info
Seguici
Selezioni la lingua scelta
itfrendeesnlpt

Gratis

Ti ringraziamo per la visita, prima di uscire

ISCRIVITI AL
Club SuperSmart
Ed approfitta
di promozioni esclusive:
  • Gratis: la pubblicazione scientifica settimanale "Nutranews"
  • Delle promozioni esclusive ai membri del club
> Continua