Home   >  Cura della pelle, dei capelli e delle unghie  >  Una pelle preparata adeguatamente...
24-06-2018

Una pelle preparata adeguatamente per abbronzarsi meglio

bronzage Esporsi o non esporsi? Questa è la domanda che ci si pone ogni anno nel momento in cui ripresentano le belle giornate. Da un lato è presente la paura del cancro della pelle, dall'altro il timore della mancanza di vitamina D... È sufficiente trovare il giusto equilibrio e scegliere le sostanze naturali che aiutano a rafforzare l'abbronzatura e che allo stesso tempo proteggono le cellule epiteliali dalle radiazioni ultraviolette.

Migliorare la tolleranza al sole

La stagione estiva può provocare malesseri per alcune persone che devono affrontare lucite, arrossamento della pelle, irritazioni e prurito. Per aumentare la tolleranza al sole della pelle più reattiva, che subisce facilmente delle "scottature solari", è obbligatorio puntare su:
    - I carotenoidi, spiegati più avanti in dettaglio, (beta-carotene, luteina, zeaxantina…) poiché molti studi hanno dimostrato che il loro consumo giornaliero migliora sensibilmente la fotoprotezione e la tolleranza sole.
    - Gli omega-3, e più in particolare l’EPA (acido eicosapentanoico) . Diminuendo i livelli delle prostaglandine E2, riducono l'infiammazione della pelle, aumentano la tolleranza alle radiazioni ultraviolette1 e riducono il rischio di cancro della pelle2. Le capsule di EPA o di Krill possono essere assunte a pranzo o a cena. In effetti questi minuscoli gamberetti che popolano le acque fredde dell'Antartide sono particolarmente ricchi di EPA e DHA.
    - Il Polypodium leucotomos, un tipo di felce delle regioni tropicali e subtropicali dell'America, che lenisce e protegge la pelle dalle radiazioni UV sia al livello cellulare sia al livello sistemico. La sua assunzione, inizialmente due settimane in anticipo rispetto alle prime radiazioni e successivamente per tutta la durata dell'esposizione, rappresenta un modo efficace e sicuro per ridurre in modo significativo gli eritemi, le eruzioni cutanee, l'orticaria e per limitare i danni fotoindotti dai raggi UV sul DNA che, a lungo termine, costituiscono un fattore di rischio di cancro della pelle.

Migliorare la qualità dell'abbronzatura

La classe degli antiossidanti carotenoidi non solo migliora la tolleranza al sole e ma rafforza anche la pigmentazione della pelle e protegge i vari tessuti a contatto diretto con la luce (pelle, occhi). Queste sostanze naturalmente presenti negli alimenti hanno infatti la capacità di stimolare la produzione di melanina, il pigmento responsabile dell'abbronzatura e che conferisce questo gradevole colore alla pelle. Tra questi, i più efficaci sono:
    - Il beta-carotene naturale. Precursore della vitamina A, è tradizionalmente noto per le sua azione protettiva nei confronti delle cellule epiteliali e per la sua efficacia nel favorire un'abbronzatura graduale. È attualmente noto che è essenziale che esso bilanci la propria azione con quella dell'alfa carotene. Risulta quindi saggio assumerli insieme.
    - Il licopene. È il carotenoide più abbondante della pelle. Secondo alcuni studi, la sua assunzione riduce in modo significativo l'insorgenza di eritemi solari nelle persone sensibili e quasi dimezza l'intensità delle scottature e il danno cellulare più profondo.
    - La luteina e la zeaxantina, spesso associate negli alimenti e nell'organismo, sono principalmente presenti nella macula, una regione centrale della retina che filtra la luce blu. Si tratta di antiossidanti specifici della vista che proteggono l'occhio dallo stress ossidativo. Inoltre questi due carotenoidi agiscono sinergicamente per proteggere la pelle dagli effetti dei raggi UV.
    - L’astaxantina. Naturalmente sintetizzata dall'alga Haematococcus pluvialis, è anche un potente antiossidante per la pelle e per la vista. Essa inoltre avrebbe effetti superiori rispetto al beta-carotene. Al livello dell'occhio, aumenta il flusso sanguigno nella retina e protegge il cristallino dagli effetti dannosi dei radicali liberi.
    I carotenoidi aumentano di efficacia quando presi insieme. Agiscono sinergicamente proprio come in natura. Gli integratori che li contengono devono essere consumati preferibilmente a pranzo o la sera insieme a un pò di grasso o agli integratori di acidi grassi per poterne aumentare la biodisponibilità e fornire gli acidi grassi specifici che limitano la secchezza della pelle.
Il Mélaline® è una nuova sostanza, clinicamente approvata, che accelera naturalmente l'abbronzatura. Proviene da un idrolizzato di cheratina derivato dalla lana di pecora nera, naturalmente ricca di melanina.
La sua attività si manifesta:
    - Al livello della pigmentazione immediata, dopo appena 10 giorni di assunzione giornaliera, rendendo la pelle più pigmentata nel giro di due ore successive all'esposizione ai raggi UVA.
    - Al livello della pigmentazione ritardata, stimolando le cellule epidermiche (cheratinociti e melanociti), apportando inoltre un'abbronzatura intensa e duratura.

Limita l'invecchiamento cutaneo legato all'esposizione al sole

Durante l'estate, sotto l'influenza del sole, la concentrazione dei lipidi dello strato protettivo della pelle (strato corneo) si riduce e la pelle diventa secca. Inoltre, senza la protezione solare, le radiazioni UV sono estremamente dannose per le cellule profonde della pelle poiché possono causare danni a volte irreversibili al livello dei tessuti di sostegno.
Tra i segni visibili, si osservano chiaramente rughe sul viso, sul collo e al petto e numerosi altri inestetismi cutanei: rugosità, arrossamenti, pelle squamosa o tirata, pruriti e infiammazioni.

Per combattere la secchezza cutanea legata all'esposizione al sole, è necessario agire sulle ceramidi, dei componenti essenziali della barriera idrolipidica della pelle, che rappresentano oltre un terzo del cemento intracellulare. Come ampiamente dimostrato da tre studi clinici conclusivi e concordanti, l'assunzione per via orale di ceramidi originate da chicchi di grano duro, migliora in modo significativo l'idratazione, l'elasticità e la salute della pelle secca a causa dell'azione del sole.

L’olio di olivello spinoso, standardizzato in acido palmitoleico, un acido grasso omega-7, aiuta anche a rallentare l'invecchiamento cutaneo provocato dal sole idratando la pelle e rendendola più morbida ed elastica, riducendo il numero e la profondità delle rughe.

L'assunzione di un estratto brevettato di Uncaria tomentosa, l’AC-11®, aumenta in modo significativo anche la produzione naturale di collagene di tipo III nel tessuto cutaneo, ripristinando l'elasticità della pelle giovane. Aumenta il processo di autoguarigione e aiuta a riparare il DNA danneggiato dall'esposizione al sole.

Per limitare lo stress ossidativo, è spesso auspicabile ricorrere alla L-ergotioneina, un aminoacido derivato dalla L-istidina, in grado di controbilanciare l'effetto dei mediatori coinvolti nel fotoinvecchiamento cutaneo a una dose di 5 mg al giorno per tutto il periodo estivo.

Infine, per riparare il tessuto danneggiato della barriera cutanea e per proteggere la pelle dal fotoinvecchiamento, si consiglia di ricorrere all’acido ursolico, estratto dalle foglie del nespolo del Giappone e tradizionalmente utilizzato per questo scopo.

La dieta e gli integratori nutrizionali svolgono quindi un ruolo essenziale nella protezione dell'epidermide e l'assunzione di alcune sostanze naturali prima, durante e dopo l'esposizione, prepara la pelle, la protegge da alcuni effetti delle radiazioni solari, ottimizza l'abbronzatura e allo stesso tempo la prolunga.

Tali integratori sono ormai raccomandati dalla maggior parte dei dermatologi. La loro assunzione prima dell'esposizione e durante tutto il periodo estivo consente di:
    - Preservare i benefici dovuti al sole e ridurre le "scottature";
    - Combattere i danni provocati dai raggi UV sulle cellule della pelle e degli occhi;
    - Limitare la lucite estivale;
    - Evitare la secchezza, le rughe e le macchie antiestetiche che sono sinonimi di invecchiamento;
    - Stimolare la produzione di melanina e quindi avere un'abbronzatura intenza e duratura, limitando al massimo i danni dei raggi UV.


Riferimenti
Rhodes LE, Durham BH, Fraser WD, Friedmann PS. Dietary fish oil reduces basal and ultraviolet B-generated PGE2 levels in skin and increases the threshold to provocation of polymorphic light eruption. J Invest Dermatol. 1995 Oct;105(4):532-5 Rhodes LE, Shahbakhti H, Azurdia RM, Moison RM, Steenwinkel MJ, Homburg MI, Dean MP, McArdle F, Beijersbergen van Henegouwen GM, Epe B, Vink AA. Effect of eicosapentaenoic acid, an omega-3 polyunsaturated fatty acid, on UVR-related cancer risk in humans. An assessment of early genotoxic markers. Carcinogenesis. 2003 May;24(5):919-25
Ordinare prodotti
Carottol

Complesso di carotenoidi naturali a largo spettro

www.supersmart.com
Tan-Aid 325 mg

Melaline® - Acceleratore naturale dell'abbronzatura

www.supersmart.com
Krill Oil 590 mg

Una forma migliorata e più biodisponibile di omega 3, dagli effetti amplificati

www.supersmart.com
Polypodium leucotomos Extract 500 mg

Tradizionalmente utilizzato nel trattamento della psoriasi e della vitiligine.

www.supersmart.com
Astaxanthin 4 mg

Potente carotenoide antiossidante dai numerosi benefici specifici

www.supersmart.com
Palmitoleic Acid 210 mg

Una forma purificata di omega-7 per combattere il diabete di tipo II, l'aterosclerosi e la sindrome metabolica.

www.supersmart.com
Skin Ceramides

Reidrata intensamente la pelle secca, come dimostrato da tre studi clinici!

www.supersmart.com
AC-11® 350 mg

Un estratto botanico rivoluzionario in grado di riparare il DNA danneggiato

www.supersmart.com
L-Ergothioneine 5 mg

Un antiossidante di nuova generazione, senza pari, dalle molteplici proprietà

www.supersmart.com
Ursolic Acid 50 mg

Utile contro la sarcopenia e per aumentare la massa muscolare

www.supersmart.com
A découvrir aussi
10-08-2016
Rughe del viso: quando vi pentirete di...
Veri segni del tempo, le rughe sono la conseguenza inevitabile dell'invecchiamento della pelle. La signora Rossi, una cinquantenne molto segnata dal tempo, l'ha scoperto a...
Più info
24-06-2019
Invecchiamento della pelle: gli effetti protettivi dell'astaxantina
L'astaxantina è un potente antiossidante naturale che continua a suscitare interesse! A partire dal nostro articolo "L'astaxantina, un antiossidante particolarmente potente" nel mese di novembre...
Più info
04-03-2019
Un'integrazione con vitamina D per trattare l'eczema...
Essenziale per il corretto funzionamento dell'organismo, la vitamina D è nota soprattutto per il suo ruolo fondamentale nella mineralizzazione delle ossa, delle articolazioni e dei...
Più info
Seguici
Selezioni la lingua scelta
itfrendeesnlpt

Gratis

Ti ringraziamo per la visita, prima di uscire

ISCRIVITI AL
Club SuperSmart
Ed approfitta
di promozioni esclusive:
  • Gratis: la pubblicazione scientifica settimanale "Nutranews"
  • Delle promozioni esclusive ai membri del club
> Continua