Home   >  Fegato e disintossicazione  >  Guida pratica e naturale...
23-04-2018

Guida pratica e naturale della primavera: soluzioni, soluzioni e nient'altro che soluzioni

detox printemps Gli uccelli ritornano a cinguettare, l'aria diventa più mite, la primavera è in pieno svolgimento e ci si sente bene. Ma come le altre stagioni, porta con sé anche i suoi inconvenienti: l'inverno ha stancato gli organismi, il fegato e l'apparato digerente sono intasati, l'insonnia e l'acidità di stomaco si moltiplicano...

Come accompagnare al meglio l'organismo nei suoi cambiamenti funzionali primaverili? Come sfruttare i tesori naturali della primavera e arrivare in piena forma per l'estate?

Prima che la medicina moderna apparisse, gli uomini sapevano sfruttare le risorse stagionali per adattarsi meglio ai cambiamenti futuri. Avevano notato che la disponibilità di cibo e piante non era distribuita in modo casuale: la densità energetica più elevata delle verdure autunnali (come patate, zucche o pastinaca) aiuta per esempio a superare le asperità dell'inverno, laddove le verdure e i frutti estivi (come pomodori, peperoni o albicocche), che contengono preziosi carotenoidi, sono in grado di ridurre gli effetti dei raggi UV del sole.

Fortunatamente tutti questi segreti non sono scomparsi e alcuni sono anche stati riscoperti dalla scienza attuale. Ecco alcuni che si adatteranno perfettamente alla tua routine quotidiana...

Bloccare gli affaticamenti primaverili

In primavera la stanchezza è particolarmente frequente. L'alimentazione invernale ha affaticato l'apparato digerente, laddove il metabolismo basale aumenta rapidamente sotto l'effetto della luminosità crescente. Questo è il periodo ideale per intraprendere delle "cure", quei brevi periodi in cui si modificherà l'alimentazione concentrandosi su alcuni gruppi di alimenti.

L’obiettivo di una cura non è quello di perdere peso, ma di purificare l'apparato digerente apportando a quest'ultimo meno tipologie di alimenti da digerire o eliminare. In questo modo, gli assi di digestione sono limitati, gli scarti da eliminare sono meno numerosi e si possono ricostituire le scorte di micronutrienti necessari per il buon funzionamento dell'organismo.

In generale, questo tipo di trattamento ha diverse conseguenze positive per la salute:

  • La lotta contro l'invecchiamento e lo stress ossidativo (attraverso il meccanismo di restrizione calorica).
  • Il miglioramento del profilo lipidico.
  • La stimolazione dell'immunità.
  • Il supporto verso uno stile di vita più sano (perché i benefici osservati invitano a non tornare alle cattive abitudini).
  • L'aumento del giro vita (ma non necessariamente in termini di peso).
  • La riscoperta del gusto degli alimenti e della sazietà.

Concretamente: per una settimana, consuma solo verdure (cavolo, crescione, finocchio, ravanello, rabarbaro, bietola, asparago, carciofo, spinaci) e frutta (fragole, avocado, limone, prugne, pompelmo) di stagione, se possibile di origine locale. Non consumare altri alimenti per tutta la durata del trattamento. Se è davvero troppo difficile, puoi occasionalmente consumare una porzione di riso integrale o semi-integrale. In tutti i casi, non si tratta di una dieta: è quindi necessario mangiare a seconda della fame, né più né meno.

Supportare il rinnovamento primaverile

In primavera, l'idea è quella di rivitalizzare rapidamente l'organismo, per dargli una spinta per essere in armonia con l'ambiente che rinasce e sostenere l'aumento della potenza delle funzioni genitali e surrenali.

Prepara una colazione "fatta in casa" a base di spezie, semi e frutti di stagione che potrai mescolare in una ciotola e, possibilmente, bagna il tutto con del latte vegetale:

  • Cannella in polvere. Per l'eccezionale potere antiossidante (uno dei più potenti esistenti fra gli alimenti naturali).
  • Pezzi di zenzero candito o grattugiato. Per l'effetto tonico.
  • Qualche mandorla. Per il contenuto di proteine vegetali, per la ricchezza di vitamina E e di squaleni (dei precursori dei fitosteroli).
  • Alcuni semi di zucca. Per l'enorme ricchezza di manganese.
  • Alcuni semi di sesamo tostati. Per il contenuto di fibre, magnesio, zinco e sesamina (dei lignani con eccezionali proprietà antiossidanti(1-2)).
  • Dei frutti rossi (non appena sono disponibili, in alternativa vanno bene le mele): mirtilli, fragole o ribes nero, per esempio. Per i flavonoidi (proantocianidine e antociani), le catechine e la vitamina C (da 3 a 4 volte più ricchi di vitamina C di un'arancia).
  • Dei fiocchi d'avena. Per il contenuto di beta-glucano, una fibra solubile che favorisce l'escrezione del colesterolo diminuendone la produzione da parte del fegato e che normalizza il transito intestinale (3).

Per accompagnare questa colazione, un infuso di zenzero non troppo caldo (quando l'acqua inizia a bollire, aggiungi lo zenzero tritato finemente e poi lascialo in infusione per 20 minuti) così come una cura conestratto di zenzero standardizzato al 20% di gingeroli (2 capsule al giorno per 3 settimane). Gli gingeroli sono i principali composti attivi dello zenzero: hanno delle eccezionali proprietà antiossidanti (4-5), sia cotti che crudi.

Infine, un integratore di vitamina C in attesa dell'arrivo di frutta e verdura estive (in particolare frutti rossi e peperoni che ne contengono molta) : 1 capsula di Triple C ogni mattina a colazione.

Eliminare l'insonnia primaverile

Uno dei rimedi meno utilizzati per eliminare l'insonnia primaverile (molto frequente) è una passeggiata all'aria aperta. Semplice, naturale, scientificamente provata e che presenta solo dei vantaggi, comincia a ridiventare popolare in Giappone con il nome di " bagno di bosco ".

Bastano solo pochi minuti nel bosco per migliorare gli indicatori di vitalità, rinforzare l'immunità (6), ridurre lo stress (7) e favorire la crescita e il sonno (8). Alcuni ricercatori del Forestry and Forest Products Research Institute hanno così dimostrato che il sangue delle persone che avevano camminato nel bosco era molto meno ricco di cortisolo (un ormone che svolge un ruolo decisivo nella comparsa dello stress) rispetto a quello delle persone che avevano percorso la stessa distanza in città.

Questo effetto quasi miracoloso può essere spiegato da molteplici meccanismi d'azione:

  • L'aria naturalmente arricchita con oli essenziali prodotti dagli alberi (che hanno degli effetti tonificanti, immunostimolanti, decongestionanti, ecc.). Si parla di fitoncidi per evocare tutte queste molecole escrete dalle piante che svolgono un ruolo di difesa e di comunicazione tra gli alberi.
  • La vista della natura che porta a rivolgere l'attenzione verso stimoli più naturali (freschezza dell'aria, odori, colori e suoni più delicati) e contribuisce ad un certo "lasciarsi andare" (misurato in uno studio da una riduzione del flusso sanguigno nella corteccia prefrontale) (9).
  • L'attività fisica associata alla passeggiata.
  • Le virtù della luce naturale sull'organismo (stimolazione della veglia e della cognizione, sintesi di vitamina D, influenza sulla sintesi di serotonina coinvolti nell'umore e nel sonno, regolazione dell'orologio interno tramite la melatonina in particolare).

La primavera è il momento ideale per riprendere queste passeggiate nella natura. I raggi del sole non sono ancora nocivi perché la Terra è troppo lontana dal sole: è quindi possibile permettersi una passeggiata in qualsiasi momento della giornata.

È anche il momento di sintetizzare il massimo di vitamina D per ricostituire le scorte esaurite durante l'inverno, durante il quale il sole si è fatto vedere poco. Un integratore di vitamina D è altamente consigliato se non si lavora all'aperto e se il livello di luce solare nella propria regione non è altissimo (pochissimi alimenti contengono vitamina D): è possibile scegliere tra una vitamina D dosata a 5.000 UI o a 1.000 UI a seconda delle esigenze e della frequenza delle passeggiate, per ricostituire le scorte il più rapidamente possibile ed evitare le carenze per l'inverno successivo.

Puoi accompagnare le tue uscite con degli estratti di valeriana e di rodiola (Orpin rose) che aiutano a ridurre l'insonnia (10) e lo stress (11) (se assunti al momento dell'addormentamento), ma è preferibile privilegiare gli estratti sotto forma di compresse, perché gli infusi e le tisane hanno un effetto diuretico in grado di innescare dei risvegli notturni. La Natural Sleep Formula è un esempio di formula che ne contiene, oltre al luppolo e al triptofano.

Eliminare l'acidità di stomaco primaverile

Si tratta di un'altra piccola seccatura primaverile: il cambiamento di alimentazione (meno grassi e meno carne rispetto all'inverno) e l'aumento dell'attività metabolica portano ad una sollecitazione eccessiva dello stomaco che produce troppa acidità.

Riduci il consumo di verdure della famiglia delle alliacee (cipolle, aglio) e non cedere ai farmaci venduti in farmacia (antiacidi, antagonisti H2 o IPP)! Continua ad alleggerire gradualmente i pasti (evitando di sdraiarti dopo aver mangiato) e interessati agli estratti naturali come l’Anti-Acid Reflux Formula, una formula naturale contro il reflusso contenente liquirizia, olmo rosso ed estratto di melograno.

Il segreto del dott. Jean-Christophe Charrié(12): un succo di patata cruda da bere subito spremuto (il succo si ossida molto rapidamente). Le sue virtù si spiegano per la ricchezza della patata di un enzima con virtù cicatrizzanti per le mucose.

Minimizzare le allergie primaverili

Il numero delle persone colpite da allergie stagionali si sarebbe quadruplicato in 30 anni. Purtroppo, sembra che tutto parta dall'infanzia! L'unica possibilità che rimane è quella di ridurre l'intensità degli attacchi e delle reazioni infiammatorie che si verificano in caso di esposizione a determinati pollini. Per questo, esiste una soluzione naturale poco conosciuta: la quercetina !

Si tratta di un antiossidante di origine vegetale che inibisce la produzione di istamina (un neurotrasmettitore responsabile dei sintomi allergici) (13-15). Ne avrai forse già sentito parlare, perché migliora l'assorbimento della vitamina C da parte dell'organismo ed è quindi spesso associato agli integratori. Si trova anche in integratori dedicati come il Super Quercetin (alla dose di 500 mg per capsula).

E sai quali alimenti ne contengono di più? I frutti rossi (uva, mirtilli, mirtilli rossi, ribes rosso, fragole, ciliegie...) di cui i primi arrivano... a maggio. Senza dubbio, la natura è davvero perfetta.

Gli "indispensabili della primavera":

  • La cannella (in bastoncini o in polvere).
  • L'aglio orsino e l'acetosella selvatica: da raccogliere e aggiungere alle insalate.
  • Lo zenzero fresco o sotto forma di estratto standardizzato di gingeroli (Super Gingérols).
  • La vitamina C: sotto forma diascorbato o diestere.
  • I frutti rossi.
  • I "bagni di bosco": preferibilmente 45 minuti al giorno.
  • La vitamina D: sotto forma di integratore per compensare i deficit invernali (5.000 UI o 1.000 UI).
  • Gli oli essenziali di abete balsamico e di pino silvestre: per fortificare l'immunità.
  • L'alburno di tiglio: infuso o decotto.

Bibliografia

1. Kiso Y. Antioxidative roles of sesamin, a functional lignan in sesame seed, and it's effect on lipid- and alcohol-metabolism in the liver: a DNA microarray study. Biofactors 2004;21(1-4):191-6.

2. Suja KP, Jayalekshmy A, Arumughan C. Free radical scavenging behavior of antioxidant compounds of sesame (sesamum indicum L.) in DPPH(*) system. J Agric Food Chem 2004 February 25;52(4):912-5.

3. Marlett JA, McBurney MI, Slavin JL. Position of the American Dietetic Association: health implications of dietary fiber. J Am Diet Assoc. 2002;102:993-1000.

4. Chrubasik S, Pittler MH, Roufogalis BD. Zingiberis rhizoma: a comprehensive review on the ginger effect and efficacy profiles. Phytomedicine 2005 September;12(9):684-701.

5. Monograph Zingiber officinale (Ginger). Altern Med Rev 2003;8(3):331-5.

6. Li Q, Morimoto K, Kobayashi M, Inagaki H, Katsumata M, Hirata Y, Hirata K, Suzuki H, Li YJ, Wakayama Y, Kawada T, Park BJ, Ohira T, Matsui N, Kagawa T, Miyazaki Y, Krensky AM, « Visiting a forest, but not a city, increases human natural killer activity and expression of anti-cancer proteins », Int J Immunopathol Pharmacol, vol. 21, no 1,‎ 2008, p. 117-27.

7. Park BJ, Tsunetsugu Y, Kasetani T, Hirano H, Kagawa T, Sato M, Miyazaki Y, « Physiological effects of Shinrin-yoku (taking in the atmosphere of the forest)--using salivary cortisol and cerebral activity as indicators », J Physiol Anthropol, vol. 26, n. 2, 2007, pagg. 123-8.

8. Bratman G, Daily G et al. The benefits of nature experience: Improved affect and cognition. Landscape and Urban Planning, 138, 41-50, 2015. http://dx.doi.org/10.1016/j.landurbplan.2015.02.005

9. Bratman G, Hamilton P et al. Nature experience reduces rumination and subgenual prefrontal cortex activation. PNAS July 14, 2015. 112 (28) 8567-8572; published ahead of print June 29, 2015. https://doi.org/10.1073/pnas.1510459112

10. Fernández-San-Martín MI, Masa-Font R, et al. Effectiveness of Valerian on insomnia: a meta-analysis of randomized placebo-controlled trials. Sleep Med. 2010 Jun;11(6):505-11.

11. Bystritsky A, Kerwin L, Feusner JD. A pilot study of Rhodiola rosea (Rhodax) for generalized anxiety disorder (GAD). J Altern Complement Med. 2008 Mar;14(2):175-80.

12. Charrié JC, Clermont-Tonnerre ML. Se soigner toute l’année au naturel. Editions Prisma. Novembre 2015

13. Yoshimoto T, Furukawa M, et al. Flavonoids: potent inhibitors of arachidonate 5-lipoxygenase.Biochem Biophys Res Commun 1983 Oct 31;116(2):612-8.

14. Otsuka H, Inaba M, et al. Histochemical and functional characteristics of metachromic cells in the nasal epithelium in allergic rhinitis: studies of nasal scrapings and their dispersed cells. J Allergy Clin Immunol 1995;96:528-536.

15. Thornhill SM, Kelly AM. Natural treatment of perennial allergic rhinitis. Altern Med Rev. 2000 Oct;5(5):448-54. Review.

Ordinare prodotti
Super Gingerols 200 mg

Un potente antinfiammatorio e un aiuto digestivo tradizionale.

www.supersmart.com
Asc2P 250 mg

Una forma stabile e potente di vitamina C, in grado di penetrare nelle cellule, e che conserva la lunghezza media dei telomeri

www.supersmart.com
Ester C™ 600 mg

Forma non acida e quattro volte assorbita meglio della vitamina C

www.supersmart.com
Super Quercetin 500 mg

Una fonte pura, una concentrazione ottimale e ampie proprietà

www.supersmart.com
A découvrir aussi
22-02-2017
Lottare contro la stitichezza cronica e mantenere...
Al tempo di Luigi XIV, da sempre affetto da stitichezza, i medici che lo seguivano avevano preso l'abitudine di chiedere «Come state? » intendendo «Come...
Più info
22-07-2019
Un estratto naturale benefico contro la tossicità...
Conoscete la specie più antica di albero terrestre? Si tratta del Ginkgo biloba , un albero leggendario la cui resistenza gli ha permesso di sopravvivere...
Più info
18-06-2018
I 10 tipi di frutta e verdura...
Come ben sai grazie al nostro articolo sui pesticidi , l'avvelenamento dell'intero pianeta continua a progredire a un ritmo costante. Per limitare al massimo l'ingestione...
Più info
Seguici
Selezioni la lingua scelta
itfrendeesnlpt

Gratis

Ti ringraziamo per la visita, prima di uscire

ISCRIVITI AL
Club SuperSmart
Ed approfitta
di promozioni esclusive:
  • Gratis: la pubblicazione scientifica settimanale "Nutranews"
  • Delle promozioni esclusive ai membri del club
> Continua