Home   >  Disintossicazione  >  Disintossicazione: gli effetti protettivi...
03-05-2017

Disintossicazione: gli effetti protettivi del carciofo

carciofo A tavola, il carciofo è apprezzato per il gusto insolito. Sapevate che questa pianta possiede numerosi benefici per la salute? Un'eccellente fonte di fibre, di potassio e di vitamina B9, il carciofo contiene anche molti antiossidanti. Questo potere antiossidante naturale è stato oggetto di numerosi studi scientifici negli ultimi anni. Questa composizione unica conferisce al carciofo molti benefici per l'organismo, soprattutto a livello digestivo ed epatico. A livello del fegato, recentemente alcuni ricercatori iraniani si sono interessati ai suoi effetti epatoprotettivi contro l'avvelenamento da piombo1. Scopriamo i risultati promettenti per disintossicare il fegato.

Il potere antiossidante del carciofo di fronte alla tossicità del piombo

Il potere antiossidante naturale del carciofo ha suscitato l'interesse dei ricercatori iraniani per lottare contro gli effetti nocivi del piombo. Quest'ultimo è uno degli inquinanti più pericolosi nel nostro ambiente. Numerosi studi ne hanno confermato la tossicità per l'organismo. Una volta assorbito, questo metallo pesante può accumularsi rapidamente a livello di diversi organi quali il fegato e i reni. Questo avvelenamento da piombo può portare alla comparsa di complicazioni indesiderate quali disfunzioni fisiologiche, neurologiche, riproduttive o anche disturbi comportamentali. Queste complicazioni sono legate in modo particolare allo stress ossidativo indotto dal piombo. Considerato come uno dei meccanismi più dannosi per il corpo umano, questo stress ossidativo potrebbe essere limitato dai composti antiossidanti del carciofo. Comunque è ciò che suggeriscono gli studi condotti dal team di ricerca iraniano.

Un integratore nutrizionale studiato per lottare contro l'avvelenamento da piombo

Per valutare il potenziale terapeutico del carciofo, i ricercatori si sono interessati a un integratore nutrizionale: Artichoke. Questo integratore alimentare è formulato a partire da un estratto di carciofo, derivato dalla specie Cynara scolymus. Tale estratto naturale è stato selezionato per l'alto contenuto di antiossidanti e per i numerosi studi pubblicati in merito. Alcuni studi recenti avevano anche scoperto un'attività antitossica dell'Artichoke. Per approfondire questi risultati, questo integratore è stato testato su 32 ratti suddivisi in quattro gruppi. Il primo gruppo seguiva una dieta priva di piombo, mentre gli altri tre gruppi assumevano dei cibi contenenti piombo. Tra questi tre gruppi, uno di loro è stato sottoposto ad integrazione con Artichoke, mentre un altro è stato sottoposto ad integrazione con vitamina C. Per misurare l'efficacia di queste integrazioni, i ricercatori hanno monitorato diversi parametri: la concentrazione di piombo del siero, il profilo lipoproteico, la concentrazione di varie molecole come l'alanina transaminasi (ALT), l'aspartato transaminasi (AST), la fosfatasi alcalina (ALP) o la malondialdeide (MDA). Tali misurazioni diverse possono permettere di rivelare la comparsa di una disfunzione fisiologica.

I risultati promettenti di un'integrazione con Artichoke

Al termine degli studi, i ricercatori hanno evidenziato dei risultati positivi per il gruppo sottoposto ad integrazione con Artichoke. Questa integrazione ha permesso non solo di ridurre i livelli di piombo all'interno del siero, ma anche di migliorare il profilo fisiologico. Il profilo lipidico dei ratti sottoposti ad integrazione è stato migliorato con una diminuzione dei trigliceridi totali e delle VLDL, delle molecole che si trasformano gradualmente in colesterolo cattivo. Questo risultato positivo si aggiunge anche ad un altro studio, che aveva concluso affermando l'effetto anti-colesterolo dell'estratto di carciofo. L'integrazione con Artichoke ha anche permesso di diminuire i livelli di ALT, AST, ALP e MDA, il che suggerisce un miglioramento di numerose funzioni biologiche, soprattutto a livello del fegato.

Questo nuovo studio conferma il potenziale terapeutico del carciofo. Secondo i ricercatori, il suo potere antiossidante sarebbe particolarmente benefico per il fegato, soprattutto in caso di avvelenamento da piombo. Formulato a partire da un estratto di carciofo, l'Artichoke ha anche confermato la sua importanza come integratore. La valutazione della sua efficacia ha evidenziato un'attività antitossica, un effetto epatoprotettivo e un'azione anti-colesterolo. Per sfruttare i benefici di questo prodotto, è possibile optare per la formula proposta da Supersmart: Double Artichoke. Questo integratore combina due estratti di carciofo, che contengono numerosi principi attivi dalle proprietà antiossidanti ed epatoprotettive.



> Bibliografia:
1. Esfandiar Heidarian & Mahmoud Rafieian-Kopaei, Protective effect of artichoke (Cynara scolymus) leaf extract against lead toxicity in rat, Pharmaceutical Biology, Volume 51, 2013, Edizione 9, Pagine 1104-1109.
A découvrir aussi
22-02-2017
Lottare contro la stitichezza cronica e mantenere...
Al tempo di Luigi XIV, da sempre affetto da stitichezza, i medici che lo seguivano avevano preso l'abitudine di chiedere «Come state? » intendendo «Come...
Più info
18-06-2018
I 10 tipi di frutta e verdura...
Come ben sai grazie al nostro articolo sui pesticidi , l'avvelenamento dell'intero pianeta continua a progredire a un ritmo costante. Per limitare al massimo l'ingestione...
Più info
01-02-2017
Inquinamento, avvelenamento, questa sostanza protegge contro gli...
Il 22 aprile 1915 verso le 17:00, le truppe coloniali francesi di Martinica, di stanza in trincea sul fronte di Ypres, videro arrivare su di...
Più info
Seguici
Selezioni la lingua scelta
itfrendeesnlpt

Gratis

Ti ringraziamo per la visita, prima di uscire

ISCRIVITI AL
Club SuperSmart
Ed approfitta
di promozioni esclusive:
  • Gratis: la pubblicazione scientifica settimanale "Nutranews"
  • Delle promozioni esclusive ai membri del club
> Continua