Home   >  Prostata  >  E il miglior integratore...
16-01-2019

E il miglior integratore per la prostata è...

Domanda:
Qual è il miglior integratore alimentare per i problemi alla prostata?


Risposta:


Se non sei stato ancora colpito da iperplasia prostatica benigna, sappi che succederà prima o poi. Più del 90% degli uomini ne vengono colpiti all'età di 80 anni e, per la maggior parte, i sintomi iniziano ben prima di questa età. Quindi hai tutto l'interesse a conoscere gli integratori e gli alimenti che rallentano questo ingrossamento, perché i sintomi che ne derivano sono molto invalidanti:


  • La necessità di urinare aumenta drasticamente durante il giorno (aumento della frequenza).
  • Necessità improvvise e urgenti possono verificarsi in qualsiasi momento
  • Delle perdite di urina sono spesso inevitabili.
  • Alzarsi più di due volte a notte per urinare fa parte della vita quotidiana.
  • Il flusso urinario è inconsistente, debole e doloroso.
  • L'eiaculazione diventa difficile.

Questi sintomi possono essere più o meno marcati a seconda dell'aumento del volume della prostata, che può raggiungere fino a 7 volte la sua dimensione iniziale (circa 20 g!). Gli integratori alimentari più utili hanno quindi l'obiettivo diinterrompere o rallentare questo ingrossamento, e secondariamente dimigliorare i sintomi che si sono già manifestati.



Ecco quindi, nell'ordine di pertinenza, i migliori integratori per la prostata secondo la letteratura scientifica.

Il beta-sitosterolo (fitosteroli)

Il betasitosterolo è una miscela di steroli vegetali naturalmente presenti nella natura. È certamente il composto scientificamente più convalidato per il trattamento dell'ipertrofia prostatica benigna.

Non solo quasi tutti gli studi clinici (1-5) mostrano che il betasitosterolo allevia tutti i sintomi associati all'ipertrofia prostatica benigna, ma inoltre, sembra che questi effetti siano prolungati ben dopo l'interruzione dell'integrazione (6).

Agirebbe inibendo l'attività di un enzima responsabile della trasformazione del testosterone in diidrotestosterone (DHT): la 5-alfa-reduttasi.


Il dosaggio ottimale : da 60 mg a 180 mg di beta-sitosterolo al giorno tra i pasti (ciò ne aumenta l'assorbimento), ovvero da 1 a 3 capsule di Beta-Sitosterol 60 mg.

La palma nana (Saw palmetto o Serenoa repens)

La palma nana è una pianta che contiene degli steroli e soprattutto dei beta-sitosteroli. La maggior parte degli studi clinici (7-14) ha mostrato che un'integrazione con estratto di palma nana migliorava significativamente il flusso urinario e molti altri sintomi misurabili dei disturbi della prostata.

Ha due vantaggi principali rispetto ai farmaci: non provoca alcun effetto collaterale e non modifica i livelli di PSA (antigene prostatico specifico), una molecola secreta dall'organismo che funge da marcatore per la rilevazione del cancro alla prostata.


Il dosaggio ottimale : 320 mg al giorno diun estratto standardizzato dall'85 al 95% di acidi grassi e di steroli confezionato idealmente in softgel.

Il polline di graminacee (specialmente fiori di segale)

Il polline è il seme maschile prodotto dagli stami dei fiori. È interessante notare che il polline di graminacee ha mostrato un interesse per il sollievo dei sintomi della prostata.

La letteratura scientifica non è così formale come per i fitosteroli, ma una meta-analisi ha concluso che un estratto di polline di fiori di segale riduce in modo efficace la nicturia (l'emissione di urina prodotta durante la notte) (15). Quattro studi clinici sono stati pubblicati successivamente (16-19), con una scoperta simile. Per uno di essi, anche il polline di graminacee, alla dose di 750 mg al giorno, è in grado di rallentare la progressione dell'ipertrofia prostatica benigna.


Il dosaggio ottimale : da 800 a 1.000 mg di estratto di polline, 3 volte al giorno ai pasti e per 1 mese, poi delle dosi più basse nel corso dei mesi successivi.

La corteccia del susino d'Africa (Pygeum africanum)

La corteccia del susino d'Africa è un composto naturale utilizzato da millenni nella medicina tradizionale africana per trattare un'ampia varietà di problemi urinari. E la scienza sembra accreditare ancora una volta la validità empirica: circa 20 studi clinici, sebbene a volte di scarsa qualità metodologica, suggeriscono dei miglioramenti a livello della frequenza urinaria, del volume residuo delle urine e dei risvegli notturni.

Sono i triterpeni che sembrano causare questi effetti: riducono l'infiammazione della prostata e possono inibire i fattori di crescita che provocano l'ingrossamento della prostata (20-21).


Il dosaggio ottimale: da 50 a 100 mg di un estratto standardizzato al 14% di triterpeni al giorno, in una o più dosi.


In misura minore o in determinate condizioni, si sono dimostrati interessanti anche i seguenti: : il DIM (diindolilmetano), la vitamina E, il selenio (le carenze di selenio sono associate ad un rischio aumentato di cancro alla prostata), i semi di zucca, la radice di ortica (riconosciuta dall'OMS e dall'ESCOP per alleviare le difficoltà di minzione).


Oltre alla capacità di rallentare il processo, questi integratori possono essere abbastanza efficaci da impedire agli uomini di sottoporsi a un intervento chirurgico (22). Non interferiscono con la funzione erettile (una delle frequenti accuse indirizzate ai farmaci) e agiscono generalmente dopo 6 settimane di trattamento (rispetto a 3-6 mesi per le loro alternative farmacologiche).


Sono spesso combinati tra di loro, ma raramente integrati in una singola formula rispettando i dosaggi ottimali di ogni ingrediente. Prosta Natural Formula fa parte delle rare eccezioni del genere dal momento che contiene tutti i composti citati in questa analisi.


Bibliografia

  1. Wilt TJ, MacDonald R, Ishani A. Beta-sitosterol for the treatment of benign prostatic hyperplasia: a systematic review. BJU Int. 1999;83:976-983.
  2. Klippel KF, Hiltl DM, Schipp B. A multicentric, placebo-controlled, double-blind clinical trial of beta-sitosterol (phytosterol) for the treatment of benign prostatic hyperplasia. German BPH-Phyto Study group. Br J Urol. 1997;80:427-432.
  3. Kadow C, Abrams PH. A double-blind trial of the effect of beta-sitosteryl glucoside (WA184) in the treatment of benign prostatic hyperplasia. Eur Urol. 1986;12:187-189.
  4. Berges RR, Windeler J, Trampisch HJ, et al. Randomised, placebo-controlled, double-blind clinical trial of beta-sitosterol in patients with benign prostatic hyperplasia. Beta-sitosterol Study Group. Lancet. 1995;345:1529-1532.
  5. Klippel KF, Hiltl DM, Schipp B. A multicentric, placebo-controlled, double-blind clinical trial of beta-sitosterol (phytosterol) for the treatment of benign prostatic hyperplasia. German BPH-Phyto Study group. Br J Urol. 1997;80:427-432.
  6. Berges RR, Kassen A, Senge T. Treatment of symptomatic benign prostatic hyperplasia with beta-sitosterol: an 18-month follow-up. BJU Int. 2000 May;85(7):842-6.
  7. Mattei FM, Capone M, Acconcia A. Serenoa repens extract in the medical treatment of benign prostatic hypertrophy [in Italian]. Urologia. 1988;55:547-552.
  8. Carraro JC, Raynaud JP, Koch G, et al. Comparison of phytotherapy (Permixon®) with finasteride in the treatment of benign prostate hyperplasia: a randomized international study of 1,098 patients. Prostate. 1996;29:231-240.
  9. Champault G, Patel JC, Bonnard AM. A double-blind trial of an extract of the plant Serenoa repens in benign prostatic hyperplasia. Br J Clin Pharmacol. 1984;18:461-462.
  10. Tasca A, Barulli M, Cavazzana A, et al. Treatment of obstructive symptomology caused by prostatic adenoma using an extract of Serenoa repens. Double-blind clinical study vs. placebo [in Italian; English abstract]. Minerva Urol Nefrol. 1985;37:87-91.
  11. Boccafoschi C, Annoscia S. Comparison of Serenoa repens extract with placebo by controlled clinical trial in patients with prostatic adenomatosis [in Italian]. Urologia. 1983;50:1257-1268.
  12. Smith HR, Memon A, Smart CJ, et al. The value of Permixon® in benign prostatic hypertrophy. Br J Urol. 1986;58:36-40.
  13. Willetts KE, Clements MS, Champion S, et al. Serenoa repens extract for benign prostate hyperplasia: a randomized controlled trial. BJU Int. 2003;92:267-270.
  14. Bent S, Kane C, Shinohara K, et al. Saw Palmetto for Benign Prostatic Hyperplasia. N Engl J Med. 2006;354:557-66.
  15. Wilt T, Mac Donald R, et al. Cernilton for benign prostatic hyperplasia.Cochrane Database Syst Rev. 2000;(2):CD001042.
  16. [Use of cernilton in the therapy of prostatic adenoma and chronic prostatitis] Shaplygin LV, Sivakov AA. Urologiia. 2007 May-Jun;(3):35-7, 39. Russian.
  17. [Cernilton in the treatment of prostatic adenoma and chronic prostatitis] Aslamazov EG, Akhvlediani ND, et al. Urologiia. 2007 Jan-Feb;(1):52, 54-6. Russian.
  18. [A comparative study on different doses of cernilton for preventing the clinical progression of benign prostatic hyperplasia] Xu J, Qian WQ, Song JD. Zhonghua Nan Ke Xue. 2008 Jun;14(6):533-7. Chinese.
  19. [Comparison of different drugs on the treatment of benign prostate hyperplasia] Li NC, Wu SL, et al. Zhonghua Wai Ke Za Zhi. 2007 Jul 15;45(14):947-50. Chinese.
  20. Andro MC, Riffaud JP. Pygeum africanum extract for the treatment of patients with benign prostatic hyperplasia: a review of 25 years of published experience. Curr Ther Res. 1995;56:796-817.
  21. Yablonsky F, Nicolas V, Riffaud JP, et al. Antiproliferative effect of Pygeum africanum extract on rat prostatic fibroblasts. J Urol. 1997;157:2381-2387.
  22. McConnell JD, Roehrborn CG, Bautista OM, et al. The long-term effect of doxazosin, finasteride, and combination therapy on the clinical progression of benign prostatic hyperplasia. N Engl J Med. 2003;349:2387-2398.
Ordinare prodotti
Saw Palmetto 320 mg

320 mg estratto standardizzato di Sega

www.supersmart.com
Prostaphil™ 300 mg

L'estratto di polline che riduce il volume della prostata

www.supersmart.com
Beta-Sitosterol 60 mg

Un’alternativa efficace contro l’ipertrofia prostatica benigna.

www.supersmart.com
A découvrir aussi
01-11-2017
L'estratto di radice di ortica benefico per...
L'estratto di radice di ortica (Urtica dioica) è ampiamente usato in Europa per il trattamento dell'ingrossamento della prostata. Più di 20 studi clinici hanno mostrato...
Più info
31-03-2018
Prostata: se solo gli uomini sapessero...
A differenza delle donne che sanno che prima o poi dovranno fare i conti con la menopausa, gli uomini ignorano completamente cosa li attende. Ignorano...
Più info
22-08-2018
Signori, prendetevi cura della vostra prostata!
Tra gli integratori noti per limitare l'ipertrofia prostatica benigna (IPB) si distinguono in modo indiscusso gli estratti vegetali e i nutrienti che sono stati oggetto...
Più info
Seguici
Selezioni la lingua scelta
itfrendeesnlpt

Gratis

Ti ringraziamo per la visita, prima di uscire

ISCRIVITI AL
Club SuperSmart
Ed approfitta
di promozioni esclusive:
  • Gratis: la pubblicazione scientifica settimanale "Nutranews"
  • Delle promozioni esclusive ai membri del club
> Continua