Home   >  Disturbi del sonno  >  Bisognerebbe davvero evitare di...
28-08-2019

Bisognerebbe davvero evitare di mangiare tardi la sera?

mangiare tardi la sera Il futuro appartiene a coloro che mangiano presto? Alcuni ricercatori dell'Università della Pennsylvania lo hanno recentemente confermato sviluppando un'osservazione clinica1. Per 8 settimane, un gruppo di volontari doveva terminare i pasti alle 19:00 prima di digiunare fino alla mattina successiva. Nel frattempo, al secondo gruppo è stato richiesto di finire i pasti entro circa le 23:00. In entrambi i casi, i volontari mangiavano la stessa quantità di cibo e dormivano lo stesso tempo, nello stesso intervallo di tempo. Alla fine dell'esperimento, i ricercatori hanno riscontrato che la salute dei volontari che avevano mangiato tardi la sera era stata colpita negativamente. I livelli di glicemia, di colesterolo e di insulina erano più alti, una situazione che precede sempre il diabete di tipo 2 e le malattie cardiovascolari, il peso era aumentato, in particolare come risultato di un metabolismo dei grassi più importante e i cicli di sonno erano più disturbati.< br >< br > Alla luce degli ultimi progressi della ricerca, questa è tutt'altro che una sorpresa. Diversi studi avevano già mostrato che sforzarsi di mangiare prima nella giornata aiutava a prevenire degli effetti cronici deleteri per la salute. La spiegazione risiede certamente nell'influenza dei ritmi biologici sulla nostra assimilazione delle sostanze nutritive e sull'effetto deleterio della digestione sul sonno. I progressi della ricerca consentono ormai di rispondere più specificamente a queste tre domande chiave: < br >< br > Che tipo di cibi bisogna prediligere la sera?

Sappiamo che la serotonina, uno dei neurotrasmettitori del cervello, regola l'addormentamento e la sua produzione dipende dalla concentrazione sanguigna di triptofano2. I pasti ricchi di glucidi e scarsi di proteine sono quindi da prediligere per favorire una concentrazione di triptofano massimale3 e una concentrazione minima di tirosina4, un amminoacido che serve per la produzione della dopamina.

Qual è il momento ideale per mangiare?

Le ultime ricerche indicano che più presto è meglio è5: per entrare in un sonno profondo, la temperatura corporea deve abbassarsi e la digestione dei pasti, soprattutto se sono troppo abbondanti, al contrario alza la termogenesi.

Ci sono prodotti naturali che possono aiutare a digerire correttamente e a favorire il sonno?

Diversi integratori possono aiutare a digerire meglio i pasti serali e a favorire l'addormentamento. Gli integratori di L-Tryptophan per le motivazioni indicate precedentemente6,7, ma anche il luppolo e l’estratto di radice di valeriana, in grado di ridurre il tempo di addormentamento di quasi un quarto d'ora nelle persone che soffrono di insonnia8 migliorando la qualità dei cicli9 ! Questi 3 prodotti fanno parte di una formula molto famosa e totalmente naturale creata da Supersmart: la Natural Sleep Formula.


Bibliografia:
1- Christina Hopkins, Madelyn Ruggieri et al. SLEEP 2017, the 31st Annual Meeting of the Associated Professional Sleep Societies LLC (APSS).
2- Arnulf I, Quintin P, et al. Mid-morning tryptophan depletion delays REM sleep onset in healthy subjects. Neuropsychopharmacology. 2002 Nov;27(5):843-51
3- Lyons PM, Truswell AS. Serotonin precursor influenced by type of carbohydrate meal in healthy adults. Am J Clin Nutr. 1988 Mar;47(3):433-9.
4- Moller SE. Carbohydrate/protein selection in a single meal correlated with plasma tryptophan and tyrosine ratios to neutral amino acids in fasting individuals. Physiol Behav. 1986;38(2):175-83.
5- Almoosawi, S., Vingeliene, S., Karagounis, L., & Pot, G. (2016). Chrono-nutrition: A review of current evidence from observational studies on global trends in time-of-day of energy intake and its association with obesity. Proceedings of the Nutrition Society, 75(4), 487-500. doi:10.1017/S0029665116000306
6- Hartmann E, Spinweber CL. Sleep induced by L-tryptophan. Effect of dosages within the normal dietary intake. J Nerv Ment Dis 1979;167:497-9.
7- Korner E, Bertha G, Flooh E, et al. Sleep-inducing effect of L-tryptophane. Eur Neurol 1986;25 Suppl 2:75-81.
8- Bent S, Padula A, Moore D, et al. Valerian for sleep: a systematic review and meta-analysis. Am J Med 2006;119:1005-12.
9- Fernández-San-Martín MI, Masa-Font R, Palacios-Soler L, et al. Effectiveness of Valerian on insomnia: a meta-analysis of randomized placebo-controlled trials. Sleep Med. 2010 Jun;11:505-11.
Ordinare prodotti
Natural Sleep Formula

Alternativa sana e naturale ai sonniferi, per ritrovare un sonno ristoratore.

www.supersmart.com
L-Tryptophan 500 mg

Un amminoacido essenziale, precursore della serotonina, della melatonina e della niacina

www.supersmart.com
A découvrir aussi
02-02-2015
Il grande ritorno del triptofano
L-triptofano è uno degli otto aminoacidi essenziali dell'alimentazione dell'uomo. Questo è il precursore metabolico di serotonina, melatonina e niacina. È stato scoperto nel 1901 da...
Più info
12-11-2013
Melatonina: un sonnifero naturale
L'Unione Europea ha finalmente autorizzato un prodotto naturale che aiuta a dormire meglio: la melatonina. Se chiedete il mio parere, le persone che hanno vietato...
Più info
29-03-2017
Un nuovo composto attivo contro l'insonnia
Hai difficoltà ad addormentarti? Ti svegli sempre in piena notte? Non riesci a riaddormentarti? Come milioni di altre persone nel mondo, forse sei alla ricerca...
Più info
Seguici
Selezioni la lingua scelta
itfrendeesnlpt

Gratis

Ti ringraziamo per la visita, prima di uscire

ISCRIVITI AL
Club SuperSmart
Ed approfitta
di promozioni esclusive:
  • Gratis: la pubblicazione scientifica settimanale "Nutranews"
  • Delle promozioni esclusive ai membri del club
> Continua