Home   >  Antiossidanti  >  Aglio nero: un concentrato...
31-10-2018

Aglio nero: un concentrato di benefici per la salute

Aglio nero Se già conoscete le virtù dell'aglio bianco comune, sarete sorpresi dai benefici dell'aglio nero. Noto anche con il nome di aglio maturato, l'aglio nero si distingue dall'aglio tradizionale per la sua procedura di fabbricazione. Ottenuto a partire da una procedura unica di maturazione, l'aglio nero è apprezzato non solo per il gusto atipico, ma anche per i benefici per la salute. Sempre più acclamato, l'aglio nero, infatti, è stato oggetto di numerosi studi scientifici che gli conferiscono delle proprietà eccezionali. Scopriamoli insieme per capire meglio l'interesse preventivo e terapeutico dell'aglio nero.

Un concentrato di principi attivi naturali
< br /> Perché interessarsi all'aglio nero? A partire dall'inizio del 2000, molti articoli trattano i vantaggi e i benefici dell'aglio nero. La sua popolarità si spiega sia per le sue proprietà gustative sia per i suoi benefici per la salute. Infatti, l'aglio nero ha già conquistato le papille gustative dei più grandi chef per il gusto delicato e insolito. Inoltre, questa nuova forma di aglio può anche contare su una composizione eccezionale. L'aglio nero racchiude numerosi composti attivi, derivati dalla procedura unica di fabbricazione. Sebbene sia talvolta presentata come una procedura di fermentazione, questa tecnica consiste più precisamente in una maturazione dell'aglio bianco comune. Le teste di aglio sono disposte per diversi giorni in un luogo o in un contenitore chiuso, in cui sono impostate delle condizioni atmosferiche particolari con una temperatura tra i 60 °C e gli 80 °C e con una percentuale di umidità tra il 70% e il 90%1. Queste condizioni specifiche consentono la trasformazione delle teste d'aglio tramite la reazione di Maillard. Questa reazione permette una caramellizzazione lenta dell'aglio, il che conferisce all'aglio nero il gusto delicato e l'alta concentrazione di principi attivi. Infatti, si ritiene che l'aglio maturato possieda una concentrazione e una maggiore diversità di composti attivi rispetto all'aglio tradizionale. Durante la procedura di maturazione, molte molecole dell'aglio bianco, come l'allicina, potrebbero essere trasformate in numerosi principi attivi.

Un potente antiossidante nel cuore dell'aglio nero

Beneficiando di una composizione eccezionale, l'aglio nero è noto soprattutto per l'alto contenuto di antiossidanti. Uno di questi ultimi suscita infatti l'interesse della comunità scientifica per il potente potere antiossidante: la S-allil-cisteina. Uno studio pubblicato nel 2012 nella rivista Oxidative Medicine and Cellular Longevity rivela che questo antiossidante naturale è particolarmente abbondante nell'aglio nero, laddove sarebbe presente solo in piccole quantità nell'aglio bianco comune2. Grazie alla presenza di questo composto fenolico, l'aglio nero può così aiutare a combattere contro lo stress ossidativo, contro i danni causati dai radicali liberi e contro l'invecchiamento cellulare. Oltre all'effetto protettivo, il potere antiossidante della S-allil-cisteina potrebbe anche avere altri benefici per la salute, soprattutto per la salute cardiovascolare.

L’effetto cardioprotettivo dell'aglio nero

Grazie al potente potere antiossidante naturale, l'aglio nero è anche utile per proteggere le cellule del sistema cardiovascolare. Inoltre, il suo consumo permetterebbe di migliorare il profilo lipidico, un fattore importante nella lotta contro i disturbi cardiovascolari. Questa azione benefica è stata infatti oggetto di uno studio pubblicato nel 2014 nella rivista Nutrition3. Durante gli studi, i ricercatori hanno valutato l'interesse terapeutico dell'aglio nero in 55 pazienti affetti da ipercolesterolemia, cioè delle persone che presentavano un eccesso di colesterolo nel sangue. Per misurare gli effetti dell'integrazione con aglio nero, i pazienti sono stati suddivisi in due gruppi: un gruppo placebo e un gruppo che consumava 6 g di aglio nero al giorno. Condotto per 12 settimane, lo studio ha rivelato un aumento del "colesterolo buono" (colesterolo HDL), nei soggetti che consumavano l'aglio nero rispetto al gruppo placebo. Molto incoraggiante, questo risultato tende a confermare l'effetto cardioprotettivo dell'aglio nero. Infatti sono in corso ulteriori test per valutare l'entità dei benefici dell'aglio nero per il sistema cardiovascolare. L'interesse terapeutico dell'aglio nero apre anche delle prospettive promettenti per la prevenzione e il trattamento di altre affezioni dell'organismo.

Un forte potenziale antinfiammatorio per l'aglio nero

L'aglio nero deve le sue virtù alla sua composizione eccezionale in componenti attivi. Inoltre, alcuni ricercatori ritengono che l'aglio nero potrebbe contenere più di un centinaio di composti attivi. Sebbene il potere antiossidante della S-allil-cisteina sia già stato dimostrato, anche altre molecole suscitano l'interesse della comunità scientifica. Questo è soprattutto il caso di due nuovi composti: AGE-1 e AGE-2. Infatti, diversi studi suggeriscono che queste molecole potrebbero avere un'azione antinfiammatoria. A tale proposito, un team di ricercatori coreani ha tentato di valutare gli effetti antinfiammatori dell'AGE-1 e dell'AGE-2. Per questo, hanno controllato il livello di diverse molecole coinvolte nella risposta infiammatoria come l'ossido nitrico, la prostaglandina E2 e varie citochine proinfiammatorie (interleuchina 6 o IL-6, TNF-α e IL-1β). Hanno anche preso in considerazione i livelli di espressione di RNAm e delle proteine della ossido nitrico sintasi e della cicloossigenasi 2, che sono anche delle molecole coinvolte nel processo infiammatorio. Pubblicati nel 2017 nella rivista Phytotherapy Research, i risultati hanno confermato l'azione antinfiammatoria del composto AGE-14. Quest'ultimo ha infatti permesso di diminuire in modo dipendente dalla dose i livelli di ossido nitrico e di prostaglandina 2. Analogamente, la secrezione di citochine proinfiammatorie (IL-6, TNF-α e IL-1β) fu eliminata grazie all'azione dell'AGE-1. Questa molecola sembra anche aver diminuito l'espressione delle RNAm, delle proteine della ossido nitrico sintasi e della cicloossigenasi 2. Benché siano necessari ulteriori studi, queste osservazioni suggeriscono che l'AGE-1 presente nell'aglio nero avrebbe una potente azione antinfiammatoria.

Queste numerose scoperte sull'aglio nero spiegano la popolarità crescente di questo prodotto eccezionale. Il suo potere antiossidante sarebbe un beneficio importante per prevenire o trattare numerose affezioni dell'organismo. È infatti questo il motivo per cui numerosi studi sono al momento in corso per identificare tutti i benefici e tutto il potenziale terapeutico dell'aglio nero. Sebbene sia ancora difficile procurarselo crudo, l'aglio nero è già disponibile sotto forma di integratore alimentare con il nome di < ABG10 +®. Questa forma brevettata è stata appositamente formulata per capitalizzare sulle virtù dell'aglio nero grazie a un estratto standardizzato allo 0,1% di S-allil-cisteina.



> Bibliografia:
1. Choi IS, Cha HS, Lee YS, Physicochemical and antioxidant properties of black garlic, Molecules, 2014 Oct 20, 19(10):16811-23.
2. Colín-González AL et al., The antioxidant mechanisms underlying the aged garlic extract- and S-allylcysteine-induced protection, Oxid Med Cell Longev, 2012, 2012:907162.
3. Jung ES, Park SH, Choi EK, Ryu BH, Park BH, Kim DS, Kim YG, Chae SW, Reduction of blood lipid parameters by a 12-wk supplementation of aged black garlic: a randomized controlled trial, Nutrition, 2014 Sep, 30(9):1034-9.
4. Kim DG, Kang MJ, Hong SS, Choi YH, Shin JH, Antiinflammatory Effects of Functionally Active Compounds Isolated from Aged Black Garlic, Phytother Res, 2017 Jan, 31(1):53-61.
Ordinare prodotto
ABG10+® 125 mg

Un estratto di aglio nero dal potere antiossidante e cardioprotettivo.

www.supersmart.com
A découvrir aussi
13-02-2017
Zinco: una monosomministrazione giornaliera per ridurre i...
Avete delle domande sull'integrazione con zinco: quali sono i benefici? Quali sono gli effetti? Quanto è efficace? Facciamo il punto grazie ad uno studio pubblicato...
Più info
16-11-2016
Astaxantina: un antiossidante particolarmente potente
L'astaxantina appartiene alla famiglia dei carotenoidi, dei quali possiede potenti proprietà antiossidanti. L'astaxantina è prodotta da molti tipi di alghe e plancton; è il pigmento...
Più info
04-07-2016
Astaxantina: l'antiossidante dell'estate
Alcuni ricercatori stanno lavorando da qualche anno su una molecola prodotta da alcune microalghe denominata astaxantina. Questa molecola è considerata da molti come un'importante sostanza...
Più info

Gratis

Ti ringraziamo per la visita, prima di uscire

ISCRIVITI AL
Club SuperSmart
Ed approfitta
di promozioni esclusive:
  • Gratis: la pubblicazione scientifica settimanale "Nutranews"
  • Delle promozioni esclusive ai membri del club
> Continua