Home   >  Adattogeni  >  Stress, calo di energia...
05-11-2018

Stress, calo di energia stagionale: gli adattogeni al primo posto

stress fatigue Abbassamento del morale, fatica, mancanza di brio, difficoltà di affrontare lo stress sia fisico che psicologico. La depressione stagionale colpisce gli organismi più fragili. È arrivato il momento di reagire!

Contemporaneamente a sedute di luminoterapia, alla pratica di un’attività fisica se possibile all’aria aperta, esistono delle piante specifiche fortificanti, capaci di gestire meglio lo stress quotidiano e di ridare l’energia necessaria per non sprofondare nella depressione invernale. Queste piante raggruppate sotto la denominazione “di adattogeno” provengono da quattro angoli del mondo (India, Perù, Cina, Corea...), ognuna con le proprie specificità ma un obiettivo comune: sostenere l’organismo in questi periodi freddi e poco soleggiati e aumentarne la capacità di resistere agli effetti di una vita troppo attiva.

Si deve questo concetto di sostanze adattogene a Nicholai Lazarev, un ricercatore sovietico. Fin dall’inizio della seconda guerra mondiale il suo obiettivo è stato quello di trovare delle sostanze naturali capaci di allontanare la fatica dei soldati e di migliorarne le prestazioni. Le sue prime scoperte si sono basate su alcune sostanze stimolanti, e benché fossero molto performanti in un istante T, erano pericolose se assunte per periodi di tempo prolungati.
Diverse piante si sono quindi distinte dalle altre perché erano capaci di aumentare le capacità fisiche e mentali senza stimolare eccessivamente e senza sfinire l’organismo se assunte per periodi di tempo prolungati, regolando numerosi organi e funzioni fisiologiche. È cosi nato il concetto di sostanze adattogene.
Secondo la definizione, un adattogeno è “una sostanza che aumenta in maniera generale e non specifica la resistenza dell’organismo ai diversi tipi di stress (fisico, chimico o biologico) e di situazioni stressanti che lo colpiscono senza scatenare reazioni ormonali (se non di lieve entità)”.

Le piante qui di seguito rispondono quindi precisamente a questa definizione poiché aumentano le capacità fisiche e mentali, senza stimolare eccessivamente, e forniscono energia e un benessere rapido quando vengo assunte:

L’Ashwagandha

La radice di Withania somnifera racchiude dei flavonoidi e più specificatamente dei witanolidi famosi per combattere lo stress e per fortificare l’organismo, lottando contro la fatica intellettuale.
Gli studi realizzati su questo “ginseng indiano” indicano che possiede un’azione rilassante, calmante e che migliora in maniera significativa gli stati di nervosismo, di ansia e di fatica mentale. Inoltre, gli alcaloidi che contiene, somnina e somniferina, permettono di ripristinare la qualità del sonno.
Per un’efficacia massima, è preferibile scegliere un estratto brevettato di radice di ashwagandha (KSM-66)®, standardizzato al 5% di witanolidi, ed assumere l’equivalente di 600 mg quotidianamente ripartiti nel corso della giornata. Infatti, la procedura di estrazione specifica che non utilizza né alcol, né sostanze chimiche, permette di conservare l’integralità dei componenti naturalmente presenti nella radice intera.

La maca

Questo “ginseng peruviano”, dal suo nome latino Lepidium meyenii, è tradizionalmente riconosciuto per ridare vigore ed energia a tutti coloro che lo assumono. Questa pianta a forma di rapa ed appartenente alla famiglia della senape, cresce sulla Cordigliera delle Ande e viene utilizzata tradizionalmente per lottare contro la sindrome da fatica cronica e per stimolare i livelli di energia globale e la forza.
Alcune ricerche suggeriscono che questa pianta peruviana antifatica favorizzerebbe il buon funzionamento delle ghiandole surrenali.
I suoi estratti standardizzati in macamidi e macaeni sono utilizzati non solo per le relative proprietà energizzanti ma anche per le loro capacità di stimolare la vitalità sessuale.
L’assunzione di maca sotto forma di estratti standardizzati è sicura, anche a dosi elevate e per periodi di tempo prolungati, ad ogni età fin dall’adolescenza.

Il ginseng panax

È certamente il più conosciuto degli adattogeni e la pianta leader incontestata della medicina cinese. A livello globale, ripristina l’equilibrio fisico, intellettuale ed emotivo ed è ormai perfettamente riconosciuta per le sue azioni sul tono muscolare, sull'energia, sulla libido e sulla riduzione dello stress.
Il Radix Panax ginseng C.A. Meyer è il solo ginseng iscritto nella farmacopea. I suoi meccanismi di azione non sono ancora stati totalmente dimostrati ma i suoi effetti terapeutici sono attribuiti ai suoi principi attivi, i ginsenosidi. Si contano d’altronde ad oggi più di una quarantina di ginsenosidi attivi.
Agiscono tramite diversi meccanismi di azione e si ritiene che ogni ginsenoside potrebbe avere i propri effetti specifici a seconda dei tessuti in cui si esercitano. Regolando certi organi (soprattutto l’asse ipotalamo-ipofisario e le ghiandole surrenali) e molteplici funzioni fisiologiche - senza stimolare eccessivamente né frenare le funzioni normali - procura un effetto generale tonificante e senza l’effetto rimbalzo.
Tuttavia, il contenuto in ginsenosidi del ginseng può variare a seconda della specie, dell’età della pianta, della parte della pianta, del metodo di conservazione, della stagione della raccolta e dal metodo di estrazione. Così, tutti gli estratti di Radix Panax ginseng non sono uguali e la percentuale di standardizzazione in ginsenosidi è primordiale per un’efficacia ottimale. Deve situarsi ad una percentuale compresa fra circa il 30% di 20 al 30% di ginsenosidi.
Una cura di un mese può quindi essere eseguita in caso di depressione stagionale per far fronte alle richieste multiple della vita quotidiana.

La rhodiola

La rhodiola rosea possiede degli effetti psicostimolanti e riduce così i sintomi depressivi da leggeri a moderati. Questa pianta siberiana adattogena è capace di aumentare la resistenza, le capacità cognitive e il vigore sessuale. È una delle prime piante adattogene studiate negli anni Sessanta dagli scienziati russi e scandinavi.
Stimola il metabolismo energetico cellulare e agisce anche riducendo la concentrazione di diversi metaboliti prodotti alla base dell’organismo in seguito a degli stress, e soprattutto la CRF (Corticotropin Releasing Factor), riconosciuta per il suo ruolo nella fatica mentale.
Per dei reali effetti rapidi occorre puntare su degli estratti standardizzati in rosavin e in salidroside.

La schisandra

La bacca rossa di schisandra sinensis che cresce nel nord della Cina è tradizionalmente utilizzata per ripristinare la vitalità, la resistenza, la resistenza fisica intellettuale e sessuale. Racchiude una sostanza, la schizandrina, capace di aumentare la resistenza fisica e intellettuale, di modulare i livelli di cortisolo osservati in caso di stress cronici, di stimolare l’attività delle corticosurrenali e così di aumentare la vitalità.
Gli estratti standardizzati di schisandra sono quindi consigliati, nella misura di un grammo al giorno, in caso di affaticamento eccessivo e possono essere utilizzati per periodi di tempo prolungati - da diverse settimane a diversi mesi - senza effetti collaterali né controindicazioni.

L’Eleuterococco

Questo ginseng siberiano (Eleutherococcus senticosus o acanthopanax) è originario del nord della Cina e della Siberia. È un favoloso adattogeno adrenergico che permette all’organismo di resistere meglio allo stress, di migliorare le prestazioni mentali e sportive e di ridurre la fatica intellettuale, in modo particolare nei periodi invernali.
Secondo diversi studi, questa pianta originaria di luoghi freddi rinforzerebbe le capacità di lavoro e di concentrazione e ridurrebbe la sensazione di fatica generale. Della famiglia delle araliacee, così come il ginseng coreano, racchiude delle sostanze attive, dalle proprietà simili a quelle dei ginsenosidi. Le due più abbondanti erano gli eleuterosidi B e E.
Certe persone molto sensibili al ginseng coreano e che non lo sopportano bene, rispondono spesso meglio all’eleuterococco.

Lo shilajit

Questa sostanza bituminosa che trasuda, durante la stagione calda, dalle rocce scoscese dei contrafforti dell’Himalaya, rigoglia di nutrimenti e di oligoelementi, e soprattutto di acido fulvico.
L’utilizzo tradizionale dello shilajit si fonda sulle sue proprietà di potente tonico e di adattogeno. La sua assunzione regolare permette di aumentare l’energia e la resistenza, ripristinando le funzioni energetiche normali dei mitocondri. Questo effetto è più particolarmente visibile quando lo shilajit è associato al Coenzima Q10 poiché lo stabilizza sotto la sua forma attiva, l’ubiquinolo.
Favorisce anche l’equilibrio emotivo e ha un effetto positivo sulla gestione dello stress e della libido.

L’astragalo

Riconosciuto soprattutto come una vera fonte della giovinezza, l’astragalo (Astragalus membranaceus) è anche frequentemente utlizzato dalla medicina cinese per aiutare l’organismo a proteggersi dagli stress quotidiani e cronici, che siano fisici, mentali o emotivi.

Ogni individuo è diverso dal proprio vicino, dal proprio coniuge o da altri membri della sua famiglia. Non esiste quindi un’UNICA pianta adattogena ma DELLE piante che si adattano talvolta meglio a certe persone.
È il motivo per cui non serve aspettare di fare delle cure regolari con una pianta adattogena, che vanno da 1 a 3 mesi, e di testarne un’altra nella cura seguente.
Ordinare prodotti
Super Ashwagandha

Nuovo estratto 2,5 volte più concentrato in principio attivo

www.supersmart.com
Super Maca 450 mg

Solo estratto da Maca standardizzato per apportare lo 0,6% di macamidi e macaeni

www.supersmart.com
Ginseng 30%

La pianta leader indiscusso della medicina cinese

www.supersmart.com
Rhodiola rosea 300 mg

Nuova formulazione migliorata
Una concentrazione molto più elevata di principi attivi

www.supersmart.com
Schisandra Chinensis 250 mg

Estratto 10 :1 standardizzato al 9% di schizandrina.

www.supersmart.com
Super Shilajit 250 mg

Una forma nuova più pura, più concentrata e più attiva di un tonico ayuverdico antico e venerato.

www.supersmart.com
Astragalus Extract

Estratto idroglicerinato di astragalo in gocce
La "Fontana della Giovinezza" millennaria della medicina cinese.

www.supersmart.com
Adaptix

Otto adaptogeni per combattere efficacemente gli effetti dello stess e rinforzare la vitalità fisica e mentale

www.supersmart.com
Magnolia Extract 30 mg

Estratto standardizzato al 90 % honokiolo e magnoliolo.

www.supersmart.com
A découvrir aussi
04-09-2017
Rientro: come premunirsi contro lo stress?
Di già il rientro! Questo periodo dell'anno è uno dei più difficili da affrontare. Segna la fine delle vacanze, con il ritorno delle preoccupazioni quotidiane,...
Più info

Gratis

Ti ringraziamo per la visita, prima di uscire

ISCRIVITI AL
Club SuperSmart
Ed approfitta
di promozioni esclusive:
  • Gratis: la pubblicazione scientifica settimanale "Nutranews"
  • Delle promozioni esclusive ai membri del club
> Continua